Morte di Grayson Murray: il golf, uno sport che porta molto stress

Morte di Grayson Murray: il golf, uno sport che porta molto stress
Morte di Grayson Murray: il golf, uno sport che porta molto stress
-

La notizia della morte del golfista professionista Grayson Murray ha sorpreso il mondo dello sport questo fine settimana ed è importante ricordare che la realtà degli atleti di alto livello non è sempre così rosea come potrebbe sembrare.

Il trentenne stava godendo di una carriera di successo nella PGA, vincendo il suo secondo torneo in carriera a gennaio. Stava anche partecipando al Charles Schwab Challenge in Texas quando si ritirò dopo due round. Successivamente si è tolto la vita.

• Leggi anche: Il 58° giocatore di golf del mondo, Grayson Murray, si è tolto la vita

• Leggi anche: Onda d’urto nella PGA: Grayson Murray muore a 30 anni

58° nella classifica mondiale, Murray è riuscito a fare bene, ma questo è stato accompagnato da una grande dose di stress. Alla PGA solo i golfisti che riescono ad evitare il taglio dopo due turni tornano a casa con lo stipendio. La pressione per esibirsi è quindi immensa.

“Come tutti gli sport ad alte prestazioni, comporta molto stress”, ha spiegato lunedì al programma “100% Nouvelles” il conduttore e descrittore di LIV Golf su TVA Sports Maxime Lalonde. […] Quello che devi capire è che quando sei nel PGA Tour, ci sono circa quaranta tornei all’anno per giocatori che sono lontani dai primi 50 del mondo. Questione di avere una qualità di vita significativa, questione di portare soldi a casa”.

“[C’est] un po’ come il tennis, che può essere uno sport in cui l’incertezza monetaria porta molte preoccupazioni, molti momenti di stress”, ha aggiunto.

Gli atleti sono quindi lontani da casa per buona parte dell’anno. Murray ha parlato della sua lotta contro l’alcolismo e la depressione a gennaio.

“Era già uscito da un torneo, nel golf universitario, mentre era in testa”, ha detto Maxime Lalonde. Prese la borsa e se ne andò. Era a poche mosse dalla vittoria del torneo. In seguito a questo episodio gli venne diagnosticata l’ansia sociale. Non gli piaceva stare in mezzo a tanta gente”.

Se i problemi di Grayson Murray fossero noti, altri atleti professionisti vivono quotidianamente con la pressione che devono affrontare.

“Spesso si tratta di anni precedenti, quando la mancanza di denaro era evidente o quando la famiglia aveva subito delle battute d’arresto. Papà è ancora andato. Papà è sempre lontano da casa. Papà sperimenta lo stress. È un ambito non facile, il golf”, ha concluso il conduttore.

Guarda l’intervento completo nel video principale.

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India