Tennis. Roland-Garros – Léolia Jeanjean: “Se pensassi di vincere? NO”

Tennis. Roland-Garros – Léolia Jeanjean: “Se pensassi di vincere? NO”
Tennis. Roland-Garros – Léolia Jeanjean: “Se pensassi di vincere? NO”
-

Fine del viaggio per Léolia Jeanjean ha Roland Garros. Unica francese a sfuggire alla qualificazione tra le dodici iscritte, Jeanjean aveva ereditato il peggior sorteggio possibile, detentrice del titolo e miglior giocatore del mondo oggi Iga Swiatek. “Non voglio perdere 50 minuti ed essere ridicolo,” ha confidato in conferenza stampa. In termini di suspense è stato un fallimento, ma il gioco c’era. Il polacco ha dovuto segnare alcuni punti impressionanti per sorpassare e disgustare a Jeanjean impotente. Il risultato finale è pesante: 6-1, 6-2, ma la francese uscirà più forte da questo duello. E non ha preso 6-0, né è risultata ridicola come temeva.

Video – Léolia Jeanjean, battuta al primo turno da Iga Swiatek

Trovate qui il tavolo dei Gentlemen per il Roland-Garros 2024

Trova il tavolo Roland-Garros 2024 Ladies qui

“Se pensassi di vincere la partita No”

È un’esperienza molto bella. Noi francesi è un cortometraggio che amiamo, a cui siamo particolarmente affezionati. Purtroppo è stata un’esperienza piuttosto breve, ma sono molto felice di aver avuto la possibilità di giocarci.“Onesto, Jeanjean ha ammesso che il numero 1 del mondo era semplicemente troppo forte. “Onestamente, è molto, molto solido in tutti gli aspetti del gioco. È raro giocare una partita di tennis in cui dici a te stesso che alla fine non hai davvero alcuna possibilità di vincere, perché è meglio in tutti i settori. È piuttosto impressionante l’intensità che riesce a esercitare, le aree che riesce a trovare prendendo così presto, giocando così velocemente. È stato davvero molto impressionante. E se pensassi che avrei vinto la partita? Assolutamente no ! Ogni partita che vincevo era una piccola tregua… Questo è stato molto difficile per me: anche se fossi stato in vantaggio, sapevo benissimo che una volta che lei si fosse sistemata, avrebbe funzionato!

“Dispiaciuto di partire… ma felice di ciò che sono riuscito a realizzare”

Ne ho comunque approfittato. Poi è chiaro che quando vedo la fine del primo set sono 28 minuti… L’obiettivo è comunque fare almeno un’ora. (Ride.) Qualcosa che sono riuscito a fare. Anche di questo sono molto orgoglioso! Sì, è veloce, ma dopo è stata davvero una bella esperienza. Quando ho iniziato a giocare a tennis, era il sogno giocare su Chatrier contro un numero 1 del mondo; Sono stato fortunato che fosse oggi. Prima di venire qui non avevo vinto molte partite. Vincere 3 partite di fila è passato molto tempo dall’ultima volta che mi è successo. Ne sono stato molto contento. Ho vissuto comunque grandi emozioni, mi sono qualificato al Lenglen, era pieno. È stato un grande momento per me. Triste, sì… Ma siamo sempre tristi quando finisce Roland. Triste che sia finita oggi. Sono contento di aver avuto l’opportunità di giocare contro di lei. E’ un onore poter dividere il campo contro un giocatore del genere, e soprattutto contro Chatrier. Un sentimento molto misto, molto deluso di partire e allo stesso tempo molto felice di ciò che sono riuscito a realizzare questa settimana.

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India