La NASA lancia apparecchiature mai viste prima per misurare il calore – La Nouvelle Tribune

La NASA lancia apparecchiature mai viste prima per misurare il calore – La Nouvelle Tribune
La NASA lancia apparecchiature mai viste prima per misurare il calore – La Nouvelle Tribune
-

NASA, sempre alla ricerca di esplorazione e scoperta, ha recentemente compiuto un nuovo passo nella sua missione di osservazione e comprensione del nostro pianeta. Un evento storico ha avuto luogo con il lancio di un piccolo satellite destinato a misurare per la prima volta in modo dettagliato la perdita di calore nello spazio attraverso i poli terrestri. Questa missione, chiamata PREFUOCOapre la strada a una migliore comprensione dei meccanismi climatici fondamentali che governano la nostra Terra.

L’annuncio di questa missione rivoluzionaria è stato dato nel corso di una conferenza stampa da Karen St. Germain, direttore della ricerca scientifica sulla Terra presso l’ NASA. Ha sottolineato l’importanza di queste nuove informazioni, sottolineando che daranno un contributo cruciale alla modellizzazione dei fenomeni che si verificano ai poli e al loro impatto sul clima globale.

Il satellite, grande quanto una scatola da scarpe, è stato lanciato da Nuova Zelanda da un razzo Electron della società Rocket Lab. Non si tratta semplicemente di un satellite inviato nello spazio, ma di uno strumento di precisione progettato per raccogliere dati cruciali sulla perdita di calore attraverso i poli della Terra.

Questo fenomeno, a lungo teorizzato ma mai misurato direttamente, è di capitale importanza per la nostra comprensione del clima terrestre. Tristan L’Ecuyer, responsabile scientifico della missione presso l’Università del Wisconsin a Madison, spiega che questa perdita di calore gioca un ruolo cruciale nell’equilibrio termico del pianeta. Sottolinea inoltre che questo processo è alla base di tutti i sistemi meteorologici sulla Terra.

Il satellite PREFIRE mira a quantificare, per la prima volta, il calore rilasciato nello spazio dalle regioni polari. Questa missione consentirà quindi di colmare una lacuna nelle nostre conoscenze scientifiche, passando dalla teoria all’osservazione diretta. Fino ad ora, i modelli climatici si sono basati su ipotesi piuttosto che su dati concreti riguardo a questo parametro essenziale.

Comprendendo meglio come le nuvole, l’umidità e i cambiamenti superficiali influenzano la perdita di calore, la NASA spera di migliorare le sue previsioni climatiche future. Questo progresso scientifico apre nuove prospettive per anticipare gli effetti dei cambiamenti climatici, in particolare sull’innalzamento del livello del mare e sui sistemi meteorologici globali.

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India