Taipei ha rilevato 21 aerei militari e 15 navi cinesi nel suo territorio

Taipei ha rilevato 21 aerei militari e 15 navi cinesi nel suo territorio
Taipei ha rilevato 21 aerei militari e 15 navi cinesi nel suo territorio
-
>>

Elicotteri da combattimento taiwanesi sorvolano Taipei, la capitale, durante la cerimonia di inaugurazione presidenziale il 20 maggio 2024. EPN/NEWSCOM/SIPA / EPN/NEWSCOM/SIPA

A cura di Le Nouvel Obs con AFP

pubblicato su 27 maggio 2024 alle 10:44

Tempo di lettura: 1 minuto.

Accesso libero

Leggi più tardi Google News suddividere

Facebook Twitter E-mail Copia link

mandare

La Cina riprende le manovre militari attorno a Taiwan. Lo stato insulare ha dichiarato lunedì 27 maggio di aver rilevato 21 aerei militari cinesi e 15 navi della marina o della guardia costiera intorno al suo territorio nelle ultime 24 ore.

Dieci aerei cinesi hanno attraversato la zona di identificazione della difesa aerea (ADIZ) nelle ultime 24 ore, ha detto lunedì in una nota il ministero della Difesa di Taiwan, aggiungendo che ha risposto in modo appropriato.

Massicci movimenti militari erano già stati organizzati da Pechino nella zona qualche giorno fa. La Cina considera l’isola di Taiwan parte del suo territorio e afferma che non rinuncerà mai all’uso della forza per portarla sotto il suo controllo.

Queste nuove manovre sono state denunciate come “assalto” di Michael McCaul, rappresentante degli Stati Uniti e presidente della commissione per gli affari esteri della Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Nel corso di un incontro con il presidente taiwanese, lo ha ribadito il rappresentante eletto del partito repubblicano “supporto immancabile” che lui e i suoi colleghi portano “in questa bellissima isola”.

Il presidente taiwanese si dice pronto a collaborare con Pechino

Giovedì scorso, navi da guerra e aerei da combattimento cinesi hanno circondato Taiwan in esercitazioni su larga scala che secondo Pechino erano una prova della sua capacità di conquistare e distruggere l’isola. “prendere il potere”. Durante le esercitazioni di due giorni, la Cina lo ha promesso “Le forze separatiste favorevoli all’indipendenza di Taiwan finiranno nel sangue, con le teste rotte”.

Leggi anche

Ritratto 10 cose da sapere su Lai Ching-te, il nuovo presidente di Taiwan che irrita la Cina

Abbonato

Leggi più tardi

Negli ultimi anni Pechino ha aumentato la pressione militare su Taiwan, mantenendo una presenza quasi quotidiana di aerei da guerra, droni e navi intorno all’isola. Queste azioni qualificate da esperti “area grigia”sono tattiche ostili che non equivalgono a una dichiarazione di guerra.

Il nuovo presidente di Taiwan Lai Ching-te ha detto domenica di essere ancora pronto a lavorare con la Cina, nonostante le esercitazioni militari. La settimana scorsa Pechino lo ha criticato per i commenti che lo spingevano “Compatrioti di Taiwan in una pericolosa situazione di guerra e pericolo”. Nel suo discorso d’insediamento il nuovo capo di Stato taiwanese ha invitato la Cina a farlo “fermare le sue intimidazioni politiche e militari”.

A cura di Le Nouvel Obs con AFP

Argomenti associati all’articolo

-

PREV Transzwemster Lia Thomas zal nooit kunnen deelnemen aan WK’s of Olympische Spelen
NEXT Celtics contro Mavs in gara 4, possibile ultimo ballo a Dallas