“Perché sei bugiardo?”, l’imbroglio di Adil Rami ravviva la rivalità Francia-Spagna

“Perché sei bugiardo?”, l’imbroglio di Adil Rami ravviva la rivalità Francia-Spagna
“Perché sei bugiardo?”, l’imbroglio di Adil Rami ravviva la rivalità Francia-Spagna
-

Il rifiuto di selezionare Adil Rami nella squadra di Amine Mi ha ucciso, che rappresenta la Francia alla Kings World League, dà luogo a duri scambi tra i clan francesi e spagnoli riaccendendo la rivalità degli ultimi anni.

Non è proprio il calcio reale, ma la rivalità tra Francia e Spagna è, ancora una volta, molto reale. Da domenica, la Coppa del Mondo dei Re è teatro di tesi scambi tra i clan francesi e spagnoli coinvolti in questa competizione su un piccolo campo di calcio con regole di gioco speciali e jolly. La ragione? Il rifiuto dell’organizzatore Gerard Piqué di convalidare la selezione di Adil Rami, campione del mondo con la squadra francese nel 2018.

Amine mi ha ucciso afferma di avere una nota audio che prova la denuncia spagnola a Pique

Secondo le regole, ciascuna delle 32 squadre (in rappresentanza di 18 nazioni) può avere nelle sue fila tre ex professionisti. Foot2Rue d’Amine mi ha ucciso con due conteggi (Samir Nasri e Jérémy Ménez) ma sperava di aggiungerne un terzo con l’ex difensore del Lille e dell’OM per consolidare la sua retroguardia. Ma Pique, ex giocatore dell’FC Barcelona, ​​ha posto il veto alla mossa, spiegando che la sua scelta era stata fatta dopo la scadenza. Ciò che Amine non contesta mi ha ucciso, anche se sperava in un po’ più di flessibilità su questo argomento. In una diretta su Twitch, ha deplorato soprattutto le lamentele dei suoi rivali per impedire la scelta di Rami. Con un obiettivo nel mirino: le squadre spagnole (sono sette coinvolte), tra cui quella dei Porcinos (maiali in spagnolo) del famosissimo streamer spagnolo, Ibai.

“Hanno cancellato la sua presenza”, mi ha spiegato Amine che mi ha ucciso. “Mi hanno detto che non potevo prenderlo perché c’era la scadenza del 16 maggio. Visto che c’erano tanti problemi organizzativi, abbiamo preso Rami poco dopo quella data, perché ci siamo resi conto che ci mancava un difensore dopo aver fatto la nostra selezione.”

“Lo spagnolo si è lamentato con Piqué e lui si è ritrovato con le spalle al muro”.

“Non incolpo Piqué, incolpo le altre squadre che sono venute a piangere”, ha spiegato Amine. “Mi sento un po’ in colpa per Adil che voleva davvero venire”.

Le spiegazioni del francese non sono piaciute a Ibai e Piqué, invitati sul canale dello streamer. Il basco, seguito da nove milioni di persone su Twitch e YouTube, ha risposto al suo omologo francese. “Perché non dici la verità? Perché sei un bugiardo? Chi si è lamentato?” La risposta di Amine mi ha ucciso in diretta: “È strano dire che sono bugiarda. Se ha un problema perché non mi manda un messaggio privato. Che scopo avrei se sto lì?” parlare con loro comunque…”

Ha colto l’occasione per continuare a commentare la denuncia degli spagnoli agli organizzatori, assicurandosi di avere una nota audio che lo dimostra. È in questo clima di tensione che Foot2Rue inizierà la competizione questo lunedì (22:00) contro l’FC Pio, una delle sette squadre spagnole selezionate per la competizione. Ciò si inserisce in un clima di forte rivalità tra gli streamer francesi e spagnoli, e più in particolare Ibai.

Nell’aprile 2022, la comunità francese, guidata dallo streamer Kameto, ha inflitto una feroce “sconfitta” alla Spagna durante la “guerra dei pixel”, un foglio bianco digitale su cui ogni persona in tutto il mondo poteva riempire un pixel. Una battuta d’arresto vissuta piuttosto duramente da Ibai. Pochi mesi dopo, gli streamer francesi hanno nuovamente battuto quelli spagnoli in campo, questa volta durante una partita organizzata a Jean-Bouin (2-0), nel novembre 2022. Dopo queste due battute d’arresto, gli spagnoli aumentano la pressione sulla Francia nella Kings World Cup, organizzata da Piqué, grande amico di Ibai. Una nuova battuta d’arresto sarebbe un compito.

Articoli principali

-

PREV Russia: una flotta di petroliere registrate in Gabon trasporta petrolio sanzionato
NEXT Le Olimpiadi non si vincono