INDAGINE. Cosa resta della Marine Harvest di Poullaouen, dieci anni dopo la fine della produzione?

-

Sono passati dieci anni da quando è cessata la produzione del salmone affumicato nel sito di Poullaouen, nel Finistère. Marine Harvest ha preso le redini dell’azienda nel 2007, dopo Pan Fish e l’originaria società Salmon PC, dalle iniziali del fondatore e chef Pierre Chevance.

La storia del know-how inizia negli anni ’70. Una fiorente attività che attira centinaia di persone a lavorarvi. Il pesce è stato lavorato con “segatura fine e schegge di legno” a mano, poi spedito.

Perché questa fabbrica non cada “nell’oblio”

Questo decennio è segnato dalla battaglia legale, avviata da centinaia di dipendenti che hanno fatto causa al gruppo norvegese, proprietario di Marine Harvest. La causa: licenziamento “senza motivo reale e serio”. Nel 2022 la Corte di Cassazione conferma e chiude definitivamente il caso confermando la decisione di condanna della società.

Per i dieci anni dalla cessazione della produzione, la redazione Francia occidentale riimmerse negli archivi, le foto simboliche. I dipendenti hanno parlato apertamente affinché questa fabbrica non cada “nell’oblio”. L’immenso sito è oggi in parte sfruttato. Il sito produttivo è stato acquistato.

“La fabbrica era un po’ tutti noi”: raccontano la discesa della fabbrica

Nella foto, Michel Crespin, delegato sindacale della CGT, segretario della CCE, si rivolge ai dipendenti di Marine Harvest. | ARCHIVI DAVID ADEMAS FRANCIA OCCIDENTALE.
Visualizza a schermo intero
Nella foto, Michel Crespin, delegato sindacale della CGT, segretario della CCE, si rivolge ai dipendenti di Marine Harvest. | ARCHIVI DAVID ADEMAS FRANCIA OCCIDENTALE.

Venerdì 23 maggio 2014 è una data impressa nella testa di decine di dipendenti. Quel giorno era ufficiale: 130 dipendenti della fabbrica di salmone Marine Harvest si sono ritrovati disoccupati dopo la cessazione della produzione di salmone affumicato.

Dieci anni dopo parlano Denis Castel, Michel Crespin, due rappresentanti del personale, funzionari eletti della Bretagna centrale, tra cui i vari sindaci di destra Didier Goubil, e dipendenti come Évelyne Le Guern. Per non dimenticare. Ricordi, rimpianti e speranze si mescolano alle loro storie.

Il nostro articolo da leggere: “La fabbrica era un po’ tutti noi”: dieci anni fa la Marine Harvest affondò a Poullaouen

Il filo conduttore della storia di Marine Harvest, in un fregio

Data per data, lo stato di avanzamento della chiusura dello stabilimento Marine Harvest di Poullaouen. Nell’aprile 2013, qualche tempo prima della sua chiusura, la fabbrica impiegava 180 persone con contratto a tempo indeterminato (CDI) e 105 persone con contratto a tempo determinato.

Capire la fine della fabbrica in sei domande

L’azienda produttrice di salmone Marine Harvest ha interrotto definitivamente la sua produzione nel maggio 2014.  | BEATRICE LE GRAND/ARCHIVI FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
L’azienda produttrice di salmone Marine Harvest ha interrotto definitivamente la sua produzione nel maggio 2014.  | BEATRICE LE GRAND/ARCHIVI FRANCIA OCCIDENTALE

Marine Harvest Kritsen, a Poullaouen, un’unità di produzione di salmone di livello base e di fascia alta, è scomparsa da dieci anni. La produzione è cessata il 23 maggio 2014. Tutta l’attività è cessata nel dicembre 2015.

Cos’era la fabbrica Marine Harvest Kritsen a Poullaouen? Perchè ha chiuso? Come ha affrontato questa crisi il management di un gruppo norvegese? Come si sono ripresi i dipendenti?

Il nostro articolo da leggere: Dieci anni dalla cessazione della produzione dello stabilimento Marine Harvest di Poullaouen: il racconto in sei domande

Roger Potin, avvocato di Brest, ha difeso in tribunale 130 dipendenti

Maestro Roger Potin. | ROGER POTIN
Visualizza a schermo intero
Maestro Roger Potin. | ROGER POTIN

Avvocato Me Roger Potin ha preso di petto il dossier della Marine Harvest e il destino di 130 dipendenti. In una lunga intervista, ritorna su questa lotta e sui momenti bui vissuti dai lavoratori del settore agroalimentare in Bretagna dieci anni fa.

“Ci trovavamo di fronte a un gigante globale. Il vaso di terracotta contro il vaso di ferro. Ho riscontrato una falla nella realtà delle ragioni economiche addotte dalla società”, lui dice.

Il nostro articolo da leggere: COLLOQUIO. L’avvocato Roger Potin ha aiutato 130 ex dipendenti a vincere contro il colosso Marine Harvest

Il sito produttivo è stato acquistato nel 2024

Sito produttivo di Marine Harvest, a Poullaouen, 22 maggio 2024 | FRANCIA OCCIDENTALE
Visualizza a schermo intero
Sito produttivo di Marine Harvest, a Poullaouen, 22 maggio 2024 | FRANCIA OCCIDENTALE

Danielle Chevance, membro della famiglia di Pierre Chevance, fondatore di questo sito nel 1970, ha rilevato, secondo le nostre informazioni, l’edificio produttivo dell’ex azienda Marine Harvest.

Per il momento non si conoscono ancora le linee generali di un possibile progetto. Per quanto riguarda i siti di spedizione e stoccaggio, questi locali erano stati acquistati alcuni anni fa. Le aziende li sfruttano.

Il nostro articolo da leggere: Dopo dieci anni di inattività, il sito di produzione del salmone Marine Harvest a Poullaouen è stato acquistato

-

PREV Claude Lelouch rende omaggio ad Anouk Aimée
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India