La BOJ deve continuare i suoi sforzi con cautela – Ueda (BOJ) – 27/05/2024 alle 08:06

La BOJ deve continuare i suoi sforzi con cautela – Ueda (BOJ) – 27/05/2024 alle 08:06
La BOJ deve continuare i suoi sforzi con cautela – Ueda (BOJ) – 27/05/2024 alle 08:06
-

La Banca del Giappone (BOJ) sta facendo progressi verso il suo obiettivo di inflazione, ma deve procedere con cautela, ha detto lunedì il governatore della banca centrale Kazuo Ueda, mentre un altro politico monetario giapponese ha accolto con favore la fine dei tassi negativi.

L’economia giapponese “ha fatto progressi allontanandosi dall’inflazione zero, mentre le aspettative di inflazione sono aumentate”, ha osservato Kazuo Ueda in una conferenza sulle banche centrali organizzata dalla BOJ.

Per raggiungere in modo sostenibile l’obiettivo di inflazione del 2%, la BOJ “andrà avanti con cautela, come nel caso delle altre banche centrali con un obiettivo di inflazione”, ha aggiunto il governatore.

“Molte delle sfide che affrontiamo sono state affrontate anche dai nostri colleghi, ma la complessità di alcune di esse è unica per la nostra situazione”, ha spiegato Kazuo Ueda.

Stimare il tasso neutrale per l’economia giapponese è particolarmente difficile, ha sottolineato il governatore, dopo trent’anni di tassi prossimi allo zero o addirittura negativi.

“Senza un movimento significativo dei tassi, è difficile stimare la risposta dell’economia alle variazioni dei tassi di interesse”, ha affermato.

Alla conferenza, il vice governatore Shinichi Uchida ha affermato che la fine della battaglia contro la deflazione è in vista, ma che ancorare le aspettative di inflazione al 2% rimane una “grande sfida”.

Le condizioni sui mercati del lavoro sono cambiate in modo strutturale e irreversibile, contribuendo a risolvere una delle cause profonde della deflazione, l’eccesso di manodopera, ha spiegato il funzionario della politica monetaria.

“Siamo tornati in un quadro di politica monetaria convenzionale che cerca di raggiungere una dinamica dei prezzi stabile intorno al 2% attraverso aggiustamenti dei tassi di riferimento, il che significa che siamo usciti dal periodo di tassi di interesse pari a zero”, ha aggiunto.

La BOJ ha alzato i tassi a marzo dopo otto anni di tassi negativi, ritenendo che l’inflazione stesse aumentando in modo sostenibile fino al suo obiettivo del 2%.

(Relazione di Makiko Yamazaki e Satoshi Sugiyama, versione francese Corentin Chappron, a cura di)

-

PREV grande vincitore della partita 4, Dallas si offre una tregua
NEXT La 24 ore di Le Mans in diretta in TV, Stream e Ticker