La Mezzaluna Rossa Palestinese riferisce di un attacco israeliano nell’area umanitaria vicino a Rafah

La Mezzaluna Rossa Palestinese riferisce di un attacco israeliano nell’area umanitaria vicino a Rafah
La Mezzaluna Rossa Palestinese riferisce di un attacco israeliano nell’area umanitaria vicino a Rafah
-

La Mezzaluna Rossa palestinese ha annunciato domenica che un attacco israeliano ha provocato un “gran numero” di morti e feriti in un’area umanitaria designata vicino a Rafah, nel sud della Striscia di Gaza. L’esercito israeliano ha affermato di aver colpito “un complesso di Hamas”, ma era “a conoscenza di rapporti indicanti che l’attacco e l’incendio lanciato hanno ferito diversi civili nella zona”.

La Mezzaluna Rossa palestinese ha annunciato domenica 26 maggio che un attacco israeliano ha causato un “gran numero” di morti e feriti in una zona umanitaria designata vicino alla città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

“Le squadre di ambulanze della Mezzaluna Rossa Palestinese trasportano un gran numero di martiri e feriti dopo l’occupazione (Israele, Nota dell’editore) ha preso di mira le tende degli sfollati vicino al quartier generale delle Nazioni Unite, a nord-ovest di Rafah”, ha detto la Mezzaluna Rossa su X, aggiungendo che “questo luogo è stato designato dall’occupazione israeliana come zona umanitaria”.

30 morti secondo l’ufficio stampa governativo di Hamas

Gli attacchi “hanno causato la morte di 30 martiri e decine di feriti”, ha detto l’ufficio stampa in un comunicato più tardi in serata, mentre la Difesa Civile di Gaza ha confermato gli attacchi israeliani nell’area dove, secondo quanto riferito, vivono circa 100.000 sfollati. Secondo la Protezione Civile, 50 persone sono state uccise o ferite.

Il Ministero della Sanità di Hamas e il comitato di emergenza del governatorato di Rafah hanno anche riferito di un attacco contro un centro sfollati vicino a Rafah, che secondo loro ha causato decine di morti e feriti. L’esercito israeliano non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Da parte sua, l’esercito israeliano ha affermato di aver “colpito un complesso di Hamas a Rafah in cui recentemente operavano importanti terroristi di Hamas”. Ha assicurato di aver agito con “munizioni precise e sulla base di precise informazioni di intelligence che indicavano l’utilizzo della zona da parte di Hamas”.

L’esercito ha aggiunto di aver “preso nota delle notizie secondo le quali l’attacco e l’incendio scatenato hanno ferito diversi civili nella zona” e hanno indicato che “l’incidente è sotto inchiesta”.

Razzi lanciati verso Israele

Israele ha lanciato un’operazione di terra a Rafah all’inizio di maggio, nonostante gli avvertimenti internazionali sulla sorte dei civili ammassati in questa città. Domenica scorsa, l’esercito israeliano ha detto che almeno otto razzi erano stati lanciati da Rafah verso aree del centro del paese.

L’ala militare di Hamas ha confermato di aver preso di mira Tel Aviv “con una significativa raffica di razzi in risposta ai massacri sionisti contro i civili”. Nel corso della giornata, l’esercito ha dichiarato in un comunicato che la sua forza aerea aveva effettuato attacchi su Rafah in risposta agli attacchi. Ha aggiunto che la sua aviazione ha colpito un “lanciarazzi”, che secondo lei si trovava “vicino a due moschee nella regione di Rafah”.

I più letti

-

PREV Il prezzo dell’oro aumenta prima dei dati sull’occupazione negli Stati Uniti
NEXT Wacoro, comune rurale del Cercle de Doïla: Yaya Coulibaly e Adama Traoré ricevono 3 anni di carcere per omicidio!