Charles Leclerc vince l’81esimo Gran Premio di Monaco, la prima volta per il pilota monegasco

Charles Leclerc vince l’81esimo Gran Premio di Monaco, la prima volta per il pilota monegasco
Charles Leclerc vince l’81esimo Gran Premio di Monaco, la prima volta per il pilota monegasco
-

Charles Leclerc, 26 anni e poleman questa domenica, è il secondo monegasco a vincere su questo circuito. Questa 81esima edizione, però, ha avuto un inizio caotico segnato da un incidente che ha coinvolto tre piloti. Il francese Esteban Ocon ha dovuto abbandonare.

Il pilota della Ferrari, come un profeta nel suo Paese. Durante i 78 giri di questa 81esima edizione del Gran Premio di Monaco, Charles Leclerc ha saputo resistere agli attacchi dei piloti in competizione per condurre una gara combattiva e seria. Partito dalla pole, il pilota della Ferrari è riuscito a tenere a bada Oscar Piastri e Carlos Sainz, suo compagno di squadra nella Scuderia, forato al primo giro.

>>

Il pilota monegasco ha vinto questa domenica, 26 maggio, al volante della sua Ferrari sul circuito del Principato. Bisogna risalire al 1931 per vedere emergere un monegasco, nella persona di Louis Chiron.

©NICOLAS TUCAT/AFP

Nell’ultimo giro Leclerc ha ampliato il distacco dall’inseguitore, l’australiano Oscar Piastri, portandolo a 8″888. Era sotto la bandiera a scacchi sventolata da Kylian Mbappé, rivelata dalla squadra di calcio Rocher, presente all’indomani della finale della Coupe de France vinta dal PSG contro il Lione, che la vettura italiana ha tagliato il traguardo.

>
>

È stato il calciatore Kylian Mbappé, che ha giocato diversi anni nel Monaco prima di giocare con il PSG, a sventolare la bandiera a scacchi per indicare il vincitore che tagliava il traguardo.

© ANDREJ ISAKOVIC / AFP

“Sì sì sì”, esclamò alla radio il pilota monegasco, con un tremito nella voce. Scendendo dall’auto, è stato applaudito calorosamente dal Principe Alberto II e da sua moglie Charlene.

Charles Leclerc ha concluso la gara in 2h25’14″759.

Le condizioni di gara per questa 81a edizione del Gran Premio di Monaco sono perfette questa domenica 26 maggio. Tuttavia, non appena è stata data la partenza, alle 15, il primo giro non è stato nemmeno completato. Si è verificato rapidamente un incidente, è avvenuto anche un contatto tra i due piloti francesi Esteban Ocon e Pierre Gasly. Una nuova partenza da fermo è prevista alle ore 15:44.

La salita di Beau Rivage, nei primi chilometri del circuito, non ha risparmiato i piloti che prenderanno parte questa domenica 26 maggio all’81esima edizione del Gran Premio di Monaco.

Subito dopo la partenza, la Ferrari di Carlos Sainz ha subito una foratura. Qualche istante dopo, sulla salita al Beau Rivage, il messicano Sergio Pérez – a cui furono strappate le ruote anteriori della sua Red Bull – e la Haas di Kevin Magnussen e Nico Hulkenberg furono coinvolti in un incidente.

La direzione della gara ha impiegato qualche minuto per assicurarsi che i tre piloti coinvolti stessero bene.

Una persona sarebbe rimasta lievemente ferita dopo l’impatto mentre si trovava dietro i dispositivi di sicurezza. È stata trasportata al centro ospedaliero del Principato. Secondo l’emittente Canal+ si trattava di un fotografo.

I due piloti francesi, Esteban Ocon e Pierre Gasly, non hanno avuto una partenza ideale. I due connazionali si sono toccati, poco prima della bandiera rossa.

Esteban Ocon ha voluto tentare un attacco chiudendo lo spazio al suo compagno di squadra. La sua squadra ha condannato senza mezzi termini la manovra e ha incolpato Esteban Ocon per questo contatto, che si è dovuto ritirare. Riceve penalità di posizione in griglia per il prossimo Gran Premio, in Canada, il 9 giugno, sul circuito Gilles-Villeneuve.

È quanto ha dichiarato in diretta sul canale criptato che trasmette la gara Bruno Famin, direttore francese dell’Alpine Motorsports.

La ripresa della corsa dopo questa serie di eventi è stata annunciata per le 15:44.

-

PREV Il prezzo del Bitcoin diventa verde: pronto per un forte aumento
NEXT “È importante che tutti gli alleati stiano dalla parte del popolo ucraino”, proclama Zelenskyj