Grayson Murray, morto a 30 anni, alla fine si suicidò

Grayson Murray, morto a 30 anni, alla fine si suicidò
Grayson Murray, morto a 30 anni, alla fine si suicidò
-

Dopo l’annuncio della morte di Grayson Murray sabato mattina, i genitori dell’ex giocatore 30enne hanno spiegato domenica che l’americano si è suicidato.

Il giorno dopo l’annuncio della morte di Grayson Murray da parte del commissario del PGA Tour Jay Monahan, i genitori dell’ex golfista 30enne hanno spiegato che l’americano ha posto volontariamente fine alla sua vita.

“Abbiamo trascorso le ultime 24 ore cercando di venire a patti con il fatto che nostro figlio se n’è andato”, hanno detto i genitori di Grayson Murray in un comunicato. “È surreale non solo doverlo ammettere a noi stessi, ma doverlo comunicare per il mondo intero è un incubo.”

“Grayson era amato? La risposta è sì”

“Abbiamo tante domande che non hanno risposta”, hanno spiegato anche i genitori del giocatore. Ma di cose siamo sicuri. Grayson è stato amato? Da noi, da suo fratello Cameron, da sua sorella Erica, da tutta la sua famiglia , i suoi amici, i suoi compagni di gioco e, a quanto pare, molti di voi che leggono questo.”

Grayson Murray, invece, ha vissuto un lungo periodo di siccità sul circuito, tra la sua prima vittoria nel PGA Tour, nel 2017, e l’ultima, all’inizio del 2024, a causa di numerose difficoltà mentali e fisiche. In un’intervista per Golf Channel nel 2017il golfista americano ha parlato della sua battaglia contro l’ansia e la depressione.

A gennaio aveva addirittura annunciato di aver iniziato negli ultimi anni una cura contro l’alcolismo. Grayson Murray ha detto di aver bevuto eccessivamente durante i tornei mentre combatteva i suoi demoni personali. Era 43esimo, il suo punteggio più alto, nel PGA Tour.

Articoli principali

-

PREV Il teschio con un dente d’oro identificato 40 anni dopo
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India