Una casa devastata da un incendio a Fayl-Billot

Una casa devastata da un incendio a Fayl-Billot
Una casa devastata da un incendio a Fayl-Billot
-

Quasi quaranta vigili del fuoco dell’Alta Marna e dell’Alta Saona sono stati mobilitati questa domenica 26 maggio a mezzogiorno quando è scoppiato un incendio in una casa disabitata a Fayl-Billot. Le ingenti risorse impiegate hanno permesso di prevenire la diffusione alle case vicine.

Una densa colonna di fumo, a tratti bianca e poi nera, era visibile all’inizio del pomeriggio di questa domenica 26 maggio a Fayl-Billot. A mezzogiorno, infatti, una casa vuota situata in rue du Cloutier è stata avvolta dalle fiamme.

L’incendio, di cui non è ancora stata accertata l’origine, ha rapidamente attaccato la struttura e il tetto dell’alloggio, fortunatamente privo di occupanti. Immediatamente intervenuti sul luogo del disastro, i vigili del fuoco dell’Alta Marna e dell’Alto Saônois hanno dovuto affrontare diversi problemi durante il loro intervento. In primo luogo hanno constatato il pessimo stato generale della casa dove si è verificato il disastro ma anche delle abitazioni adiacenti.

Un degrado che non ha permesso ai servizi di emergenza di entrare nell’abitazione per spegnere l’incendio. Questa lotta viene quindi condotta solo dall’esterno, il che ha reso l’intervento più lungo e complicato. Se le fiamme hanno distrutto rapidamente il tetto e l’intelaiatura, i vigili del fuoco hanno lavorato, utilizzando la grande scala, per fermare la propagazione dell’incendio che ha portato alle case vicine, alcune delle quali sono state occupate.

Inoltre, per limitare i rischi per le persone, sono stati bloccati i due vicoli che circondano la casa dove è scoppiato l’incendio. Oltre allo stato degli edifici, i servizi di emergenza hanno dovuto affrontare anche il problema dell’acqua. Non volendo privare il Comune di questa risorsa, i vigili del fuoco hanno utilizzato, oltre ai tre furgoni, anche il mezzo del gruppo di rifornimento.

Pur essendo priva di occupanti, la casa era comunque collegata elettricamente alla rete e per scongiurare ogni rischio gli agenti della Sicae Est sono intervenuti sui pali della luce. Il sindaco di Fayl-Billot, Patrick Domec, era presente sul posto a metà pomeriggio e ha potuto parlare con i servizi di emergenza. Sebbene i danni siano stati principalmente materiali, durante l’operazione sono rimasti comunque colpiti due vigili del fuoco. Uno di loro ha avuto un colpo di calore mentre l’altro ha avuto del liquido negli occhi. Entrambi si sono presi cura dei loro colleghi.

PAG

-

PREV bambini evacuati da una casa di notte ed esaminati per inalazione di fumo, l’edificio è stato chiuso per motivi di sicurezza
NEXT Patrick Cohen si fa avanti per…