TESTIMONIANZA. “Il mio vicino sull’aereo si rifiuta di lasciarmi andare in bagno, la gente pensa che sia colpa mia”

TESTIMONIANZA. “Il mio vicino sull’aereo si rifiuta di lasciarmi andare in bagno, la gente pensa che sia colpa mia”
TESTIMONIANZA. “Il mio vicino sull’aereo si rifiuta di lasciarmi andare in bagno, la gente pensa che sia colpa mia”
-

Immagina di essere bloccato sul sedile centrale su un volo a lungo raggio di otto ore. La stanchezza comincia a farsi sentire e sedersi diventa sempre più scomodo. Se a ciò si aggiunge il bisogno urgente di andare in bagno, la situazione può trasformarsi rapidamente in un incubo, spiega Lo specchio. Questo è esattamente quello che è successo a un uomo che ha condiviso la sua esperienza sul forum Reddit sotto lo pseudonimo di AmIttheAsshole.”Sono appena sceso da un volo a lungo raggio, dove anche i sedili più comodi sembrano strumenti di tortura“, inizia la sua storia.”Sono un omone, non ancora al punto da dover prenotare due posti, ma diciamo solo che i posti in aereo sono un inferno per me“. Lungimirante, aveva tuttavia optato per un posto vicino al finestrino, pensando che lo spazio extra sarebbe il benvenuto.

Ahimè, la natura ha chiamato subito e infilarsi nella ristrettezza del sedile si è rivelato un vero esercizio di contorsione. “La donna accanto a me, seduta sul sedile centrale, si rifiutava educatamente di alzarsi quando avevo bisogno di andare in bagno“, lui continua. “Ho capito, nessuno vuole che uno sconosciuto sudato si strofini contro di te. Ho fatto del mio meglio per ridurre al minimo il contatto, ritirando la pancia in dentro e trattenendo il respiro come se fossi sott’acqua.“. Nonostante i suoi sforzi, si verificarono inevitabili attriti.

“Signora, ti sei rifiutata di alzarti, le mie uniche opzioni erano…”

Una volta tornato al suo posto, la donna ha fatto commenti sul suo “spazio personale”, lasciandolo a disagio. Sul forum le opinioni degli utenti di Internet erano divise. Alcuni hanno sostenuto l’uomo, credendo che avesse agito in modo ragionevole.

Sei più gentile di me, la mia risposta sarebbe stata: ‘Signora, ti sei rifiutata di alzarti, la mia unica opzione era invadere il tuo spazio personale o pisciarti addosso. Mi dispiace che tu pensi che io abbia scelto l’opzione sbagliata‘”, ha commentato un utente.

Ma chi è veramente colpevole?

Altri, invece, hanno puntato il dito contro la sua scelta del posto, giudicandolo colpevole della situazione. “Se devi alzarti più volte, avresti dovuto sederti in corridoio. Personalmente prenoto sempre una finestra perché posso stare sulla maggior parte dei voli“, ha detto un utente di Internet. “Perché non ti sei seduto in corridoio? Sul serio. Dice che è un uomo corpulento che ha bisogno di andare spesso in bagno e sceglie il posto più scomodo. Mi stanno prendendo in giro!” esclamò un altro partecipante alla discussione.

La testimonianza di quest’uomo ha riacceso il dibattito la crescente ristrettezza dei sedili degli aerei e la mancanza di considerazione per le persone alte. Se la cortesia della vicina è discutibile, anche la sua scelta del posto ha diviso gli utenti di Internet. Infine, chi è la colpa in questa storia? La risposta potrebbe non essere così semplice e dipende indubbiamente dalla tolleranza e dall’empatia di ogni persona.

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India