Questo è ciò che rischiano i disoccupati quando vanno in vacanza

-

Quando sei registrato come persona in cerca di lavoro, devi cercare attivamente lavoro per avere diritto alla disoccupazione. Ma quali sono i rischi di andare in vacanza?

La disoccupazione è un diritto per chi ha perso il lavoro, ma è soggetta a determinati obblighi. I disoccupati devono cercare attivamente lavoro e presentarsi agli appuntamenti programmati da France Travail (ex Pôle Emploi). Questi obblighi sono essenziali per continuare a ricevere l’indennità di disoccupazione.

Se un disoccupato non si presenta a un appuntamento organizzato da France Travail, rischia la cancellazione dall’elenco delle persone in cerca di lavoro e la sospensione dell’indennità. La durata di tali sanzioni varia a seconda del numero di assenze. In caso di prima assenza la cancellazione è di un mese senza ritiro dell’indennità. Alla seconda assenza la cancellazione aumenta a due mesi con ritiro dell’assegno anche per due mesi. Dalla terza assenza la cancellazione e la sospensione dei benefici durano quattro mesi.

Di fronte a questi rischi, alcuni disoccupati potrebbero essere tentati di non denunciare la partenza per le ferie, per paura di perdere il proprio compenso. Cercano quindi di trovare delle scuse per annullare eventuali appuntamenti durante la loro assenza. Tuttavia è sempre preferibile essere trasparenti perché contrariamente ad alcuni preconcetti, i disoccupati hanno il diritto di andare in ferie, ma a determinate condizioni.

La legge autorizza i disoccupati ad assentarsi dal domicilio abituale per un massimo di 35 giorni per anno solare, ossia dal 1° gennaio al 31 dicembre, pur continuando a percepire l’indennità. Ciò rappresenta l’equivalente di 5 settimane di ferie, una durata paragonabile al congedo della maggior parte dei dipendenti. Al di là di questo periodo, France Travail ritiene che il disoccupato non sia più disponibile ad assumere un impiego e possa interrompere il pagamento delle prestazioni.

Per andare in vacanza in tutta tranquillità, i disoccupati devono semplicemente dichiarare la loro assenza a France Travail. Sono tenuti a comunicare ogni partenza dalla residenza abituale per un periodo superiore a 7 giorni, 72 ore prima della partenza. Questo processo può essere effettuato facilmente online dallo spazio personale del sito France Travail, cliccando su “Dichiaro un cambiamento di situazione” nell’area “La mia situazione”. È anche possibile inviare una e-mail al proprio consulente o chiamare il 3949. Al momento della dichiarazione è necessario indicare le date esatte dell’assenza.

Qualunque sia il motivo della partenza o della destinazione, in Francia o all’estero, l’importante è rispettare l’obbligo di dichiarazione. In caso di dimenticanza o dichiarazione errata, i disoccupati non solo rischiano di perdere opportunità di lavoro, ma anche di incorrere in sanzioni. La mancata dichiarazione di un’assenza superiore a 7 giorni è considerata inadempimento agli obblighi e può comportare la cancellazione dalle liste delle persone in cerca di lavoro e la perdita parziale o totale dei benefici.

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India