CASO. I prezzi delle biciclette sono aumentati in media del 71% dall’inizio della pandemia

CASO. I prezzi delle biciclette sono aumentati in media del 71% dall’inizio della pandemia
CASO. I prezzi delle biciclette sono aumentati in media del 71% dall’inizio della pandemia
-

È quanto rivela l’Osservatorio ciclismo 2023, pubblicato da Union Sport & Cycles. L’anno scorso il prezzo medio era di 978 euro.

Dobbiamo vedere qui l’effetto mania, che dovrebbe senza dubbio essere abbinato all’aumento dei prezzi delle materie prime osservato dalla fine della pandemia di Covid-19. Secondo l’ultimo Osservatorio del Ciclo, pubblicato da Union Sport & Cycles, che analizza il mercato della bicicletta nel 2019, i prezzi sono tornati ad aumentare.

L’anno scorso il prezzo medio di una bicicletta era di 978 euro. Si tratta del 7% in più rispetto al 2022 (916 euro), ma, soprattutto, del 71% in più rispetto al 2019, anno spesso preso a riferimento, che precede la pandemia. Questo aumento dei prezzi, che continua, è dovuto, secondo l’USC, a quattro ragioni che si combinano.

1,28 biciclette in media per famiglia

Il primo è “la crescita delle bici da strada/gravel”. La seconda è la conseguenza di a “deposito biciclette per bambini”. Il terzo è legato a “l’impatto della VAE”, la bicicletta a pedalata assistita. Infine, il quarto è il risultato dell’inflazione.

Secondo lo studio realizzato dal Ministero dei Trasporti sulla bicicletta in Francia nel 2013, in ogni famiglia francese circolavano in media 1,28 biciclette. Il che significa una media di 0,46 biciclette a persona. Le bici classiche rappresentano in media 0,81, le bici per bambini 0,35 e le bici elettriche 0,12.

-

PREV almeno 94 persone sono morte nella zona in cui sono stati liberati gli ostaggi israeliani, dice l’ospedale di Al-Aqsa
NEXT Côte d’Or Classic Juniors – Et. 2: Classifiche – Notizie