NASCAR a Charlotte: primo dal 2016 per Chase Elliott in Xfinity; Nick Sanchez vince nel Truck

NASCAR a Charlotte: primo dal 2016 per Chase Elliott in Xfinity; Nick Sanchez vince nel Truck
NASCAR a Charlotte: primo dal 2016 per Chase Elliott in Xfinity; Nick Sanchez vince nel Truck
-

A margine della gara più lunga della stagione (600 miglia) che si svolgerà domani sera nella serie NASCAR Cup, i piloti delle serie Craftsman Truck e Xfinity si sono sfidati ieri sera e questo sabato pomeriggio sull’ovale del Charlotte Motor Speedway , nella Carolina del Nord. Chase Elliott ne ha impiegato alcuni per aggiudicarsi la vittoria nella gara Xfinity, il campione della Cup Series 2020, facendo il suo primo inizio di stagione nella serie, mentre Nick Sanchez ha vinto ieri in Truck.

Elliott ha guidato part-time la Chevrolet Xfinity n. 17 nella serie per Hendrick Motorsports. Elliott ha condotto solo 18 dei 200 giri della gara, il che è stato nel complesso abbastanza monotono, ma gli è bastato accumulare un vantaggio sufficiente dopo la ripartenza finale per dirigersi verso la sua sesta gara Xfinity in carriera, la prima dall’apertura della stagione 2016. all’autodromo internazionale di Daytona.

Brandon Jones è arrivato 2°. Riportandosi a meno di mezzo secondo da Elliott nell’ultimo giro, il pilota della Chevrolet/JR Motorsports ha visto le sue possibilità di contendersi la vittoria fino alla fine quando ha avuto un leggero contatto con il muro esterno. I suoi compagni di squadra Sammy Smith e Sam Mayer sono arrivati ​​terzi, davanti a AJ Allmendinger (Chevrolet/Kaulig Racing) e Kyle Busch, che hanno completato una Top 6 tutta Chevrolet ai comandi della terza vettura di Richard Childress.

Justin Allgaier ha ottenuto le prime due vittorie di tappa, conducendo 38 dei primi 90 giri. Tuttavia, è caduto in fondo al campo dopo che lui e Austin Hill, secondo in classifica, hanno ricevuto penalità per eccesso di velocità nella corsia dei box, poco prima che venisse sventolata la bandiera verde che indicava l’inizio della fase finale. Allgaier, tuttavia, è tornato rapidamente in testa ma si è scontrato con Ty Gibbs a 24 giri dalla fine. I due piloti hanno poi lottato per il comando e questo ha aperto la porta alla vittoria per Elliott.

Da segnalare anche lo scontro tra Austin Hill e Cole Custer. Hill ha spinto il suo avversario verso il muro interno dopo il contatto iniziale con il muro esterno. Un gesto volontario che solleva la questione della sicurezza dei piloti in un incidente ad alta velocità su un super ovale come Charlotte. Fortunatamente Custer non è rimasto ferito. In totale, la corsa è stata rallentata da otto neutralizzazioni.

Ryan Sieg, Josh Williams, Ty Gibbs e Noah Gragson hanno completato la Top 10. Per la classifica completa, clicca qui. La prossima settimana, la serie Xfinity raggiungerà la costa occidentale degli Stati Uniti sul percorso stradale di Portland, Oregon.

Nella serie Craftsman Truck, Nick Sanchez ha vinto la gara di ieri sera grazie ad una guida senza errori ma anche ad un’eccellente strategia di pit-stop quando ha preso la scommessa di montare nuovi pneumatici poco prima del RILANCIO finale. Partito 10° a 9 giri dalla fine, al pilota della Chevrolet No.2/Rev Racing sono bastati 7 giri per ritrovarsi in testa e vincere davanti a Corey Heim ((Toyota/Tricon Garage). La seconda vittoria di Sanchez in questa stagione e carriera nella serie.

Sanchez ha tagliato il traguardo con 0,507 secondi di vantaggio su Heim, ma quest’ultimo è stato escluso dai risultati dopo la gara quando i funzionari hanno trovato tre dadi allentati sul suo veicolo. 3° in pista, il canadese Stewart Friesen ha ereditato il 2° posto. Il pilota dell’Ontario ha così ottenuto il suo miglior risultato stagionale finora, con la Toyota del suo stesso team, l’Halmar Racing.

Sanchez ha condotto gli ultimi nove giri, contro i 72 di Heim e i 37 di Christian Eckes, classificato 10° al traguardo. Dopo aver dominato le prime due fasi della gara, Heim è sceso al 27° posto, sotto neutralizzazione, a seguito di una collisione con l’ex due volte campione Matt Crafton. Ha avuto anche un problema con il martinetto ai box, che potrebbe giustificare il problema di un dado smarrito scoperto all’arrivo.

Grant Enfinger è stato accreditato con il terzo posto, seguito da Matt Mills, Ben Rhodes, Jake Garcia, Connor Mosack e Dean Thompson a completare la top 9. Per la classifica completa, clicca qui.

-

PREV PROD2. ”Ci sono solo azioni che ti mettono a tacere”: Mathieu Acebes deciso per il suo ultimo freelance nei Paesi Baschi
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India