Pieter Sisk, eroe della prima giornata dell’Ifam con la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi negli 800 metri!

Pieter Sisk, eroe della prima giornata dell’Ifam con la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi negli 800 metri!
Pieter Sisk, eroe della prima giornata dell’Ifam con la qualificazione alle Olimpiadi di Parigi negli 800 metri!
-

Pieter Sisk ha realizzato l’impresa sugli 800 metri, questo sabato sera, durante l’incontro dell’Ifam allo stadio Re Baldovino. Il 24enne Louvaniste ha, infatti, siglato l’ottimo tempo di 1.44.46 che apre le porte alle Olimpiadi di Parigi (minimo: 1.44.70).

Sisk, che ha vinto davanti al britannico Randolph (1.45.46), Hussey (1.45.53) e Crorken (1.45.58), è ora il quarto atleta belga di tutti i tempi nella distanza dietro Ivo Van Damme (1.43.86). , Eliott Crestan (1.44.24) e Joeri Jansen (1.44.38).

Pieter Sisk nel rettilineo finale della gara.

Supera invece Tibo De Smet, già qualificato per Parigi e che si è classificato 6° in gara (1.45.78) come terzo belga classificato: Ruben Verheyden ha infatti incrementato il suo primato personale a 1.45.69 (5°).

Meeting Ifam indoor a Gand: in gran forma, Pieter Sisk stabilisce il record belga dei 1.000 metri indoor

Pieter Sisk, che all’inizio della stagione aveva registrato il record di 1.45.82, è ovviamente qualificato anche per gli Europei di Roma.

L’emozione di Sisk al traguardo.

Negli altri eventi ricorderemo diversi record personali sui 400 metri dei Belgian Cheetahs. Helena Ponette è stata la più veloce in 51.51, migliorando di un centesimo il suo miglior punteggio, davanti a Naomi Van den Broeck (51.59, 3 centesimi meglio di Curaçao del 28 aprile) e Imke Vervaet (51.88, 3 centesimi di guadagno anche per). Gantois).

Helena Ponette ottiene il suo piccolo record personale con un sorriso.

Hanne Claes ha fatto segnare il secondo tempo della sua carriera in 52.03. Camille Laus (53.48) e Liefde Schoemaker (53.64) sono rimaste più indietro mentre nel pre-programma la giovane Kylie Lambert aveva migliorato il suo tempo di riferimento portandolo a 53.53.

Nei 400 metri maschili è stato Robin Vanderbemden il più veloce sulla pista di Bruxelles con il tempo di 45.88. Seguono Jonathan Sacoor (45.97), Florent Mabille (46.14), Christian Iguacel (46.43) e Daniel Segers (46.43).

Sui 100 metri, Rani Rosius ha dominato le sue avversarie con il modesto tempo di 11,33 (+0,1 m/s). Kobe Vleminckx è stato il velocista belga più veloce in rettilineo in 10.31 (+0.1).

Rani Rosius e Rani Vincke durante la staffetta 4x100m dei Belgian Rockets.

I due leader belgi dello sprint erano attivi anche nella staffetta 4x100m. Né i belgi Falcons (38.77) né i belgi Rockets (43.53 senza Delphine Nkansa) sono però riusciti a migliorare il loro miglior tempo dell’anno e a piazzarsi in una posizione utile per i Giochi Olimpici.

-

PREV Riforestazione con droni: uno strumento per accelerare il passo dopo gli incendi boschivi | Incendi boschivi in ​​Canada
NEXT campeggi evacuati nel cuore della notte a causa di forti piogge