Contro la minaccia degli incendi boschivi ci muoviamo e agiamo

Contro la minaccia degli incendi boschivi ci muoviamo e agiamo
Contro la minaccia degli incendi boschivi ci muoviamo e agiamo
-

l’essenziale
Anche se in questi giorni prevale l’umidità, resta il rischio di incendi boschivi. Ma con azioni mirate e proattive è possibile ridurlo. La prova.

Gli episodi di siccità contribuiscono ad aumentare il rischio di incendio, soprattutto boschivo.

L’Ufficio nazionale delle foreste (ONF) e il comune di Saint-Antonin-Noble-Val hanno organizzato mercoledì scorso, nella sala conferenze, un incontro informativo.

È davanti a una trentina di persone: contadini, cacciatori, vigili del fuoco, la squadra di trail degli Amici del Vecchio Saint-Antonin e dei 3 Roc, un rappresentante della FFME 82 (Fédé Francia montagna e arrampicata), un rappresentante dell’OFB (Ufficio francese per la biodiversità), direttore del campeggio municipale, funzionari eletti, tra cui il sindaco Elisabeth Birs, la polizia municipale e, a loro volta, il signor Auriac dell’ONF (Ufficio nazionale delle foreste) e il tenente dei vigili del fuoco Mailletas (SDIS 82) ha ricordato che l’aumento degli incendi nel dipartimento richiede nuove risorse e nuove misure.

Una pattuglia circolerà 7 giorni su 7

Di conseguenza, da luglio e agosto, una pattuglia circolerà ormai 7 giorni su 7 nella zona di Caussade-Caylus-Saint-Antonin. Ciò coinvolgerà due primi soccorritori con un veicolo 4×4 armato con 600 litri d’acqua per affrontare gli incendi emergenti. Saranno in contatto permanente con SDIS 82.

Inoltre, a Saint-Antonin-Noble-Val sarà installato un punto di monitoraggio delle acque per misurare la siccità su campioni di piante locali (ginepro comune, bosso e olivello spinoso).

Saranno organizzati pattugliamenti aggiuntivi in ​​base alla gravità del momento, al livello di rischio, agli eventi noti (es. Tour de France, rally automobilistico, ecc.), alla frequentazione estiva e ai settori individuati a rischio. Obiettivo delle pattuglie: sorveglianza-informazione e controllo (uso del fuoco, accesso ai massicci, traffico).

Sensibilizzazione alle buone azioni

Da parte sua, il Comune organizzerà diverse misure di informazione e prevenzione a partire dal mese di giugno e invita tutti i soggetti interessati (turisti, associazioni sportive, agricoltori, cacciatori, pescatori, ecc.) a partecipare distribuendo i documenti e le informazioni sul tema (brochure e locandine disponibili presso il Comune su richiesta, depliant e volantini disponibili a fine giugno), comunicando precauzioni e buone pratiche ai propri soci-visitatori-clienti (es.: non fumare o fumare barbecue in ambiente boschivo). zona, distruggere fuochi spenti, ecc.), allertare i vigili del fuoco in caso di fumo.

Per quanto riguarda gli OLD (obblighi di nulla osta), che sono stati oggetto di diversi quesiti, essendo stato appena pubblicato il decreto attuativo, nel mese di settembre sarà organizzato un incontro specifico.

-

PREV grande vincitore della partita 4, Dallas si offre una tregua
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India