Il giusto prezzo: Eric Antoine rivela ciò che la produzione ora vieta formalmente ai candidati

Il giusto prezzo: Eric Antoine rivela ciò che la produzione ora vieta formalmente ai candidati
Il giusto prezzo: Eric Antoine rivela ciò che la produzione ora vieta formalmente ai candidati
-

Eric Antoine ha aggiunto una nuova corda al suo arco. Ora è responsabile Prezzo giusto su M6. Al microfono di RTL, il conduttore ha confermato che ai candidati dello show è stata imposta una nuova regola.

Il famoso gioco Il giusto prezzo ha fatto il suo grande ritorno all’M6 l’11 marzo, con un nuovo headliner: il conduttore e mago Éric Antoine. Conosciuto per il suo umorismo e il suo buon umoreil presentatore si è quindi ritrovato al timone dello spettacolo lanciato alla fine degli anni ’80 e il cui concept è rimasto fedele all’originale. I concorrenti devono sempre indovinare il prezzo degli articoli per vincere regali. Questo ritorno tanto atteso è però accompagnato da alcune novità, in particolare da sequenze umoristiche, che rendono lo spettacolo ancora più accattivante per il pubblico. Il successore di Vincent Lagaf è quindi come un pesce nell’acqua sul set del programma. Invitato questo sabato 25 maggio al microfono diStiamo facendo di nuovo la TV su RTL, l’ex di Calista Sinclair fece però una sorprendente confessione: la produzione proibisce ai partecipanti di avere un certo comportamento.

Éric Antoine rivela la sorprendente nuova regola imposta ai candidati del Prezzo giusto

In un estratto rivelato da Tele-tempo liberoha rivelato Éric Antoine una nuova regola imposta dalla produzione dello spettacolo : i candidati non sono più autorizzati a saltargli addosso di gioia. Conosciuto per le sue grandi dimensioni e la sua personalità accogliente, Éric Antoine è stato spesso il bersaglio di esuberanti manifestazioni di gioia da parte dei partecipanti. Tuttavia, per ragioni di sicurezza e per evitare eventuali incidenti, questa pratica è ora vietata. “Da diversi anni la gente mi prende per un orsacchiotto. È davvero una cosa che mi capita molto spesso. La gente per strada mi ferma e dice: “Posso abbracciarti?” E lì, a Prezzo giusto, l’abbraccio si trasforma in un salto di gioia, così mi saltano addossopensano che io sia un albero, un eucalipto, e che loro siano tutti koala!”, confidò con umorismo.

E aggiunse: “Voglio le coccole, ma non saltarmi addosso. So che ci sono animatori che non vogliono essere toccati, questo per me non è un problema.” assicurò, ma l’ospite cominciò ad avere mal di schiena. “Era un ragazzo di 90 kg! Aveva vinto un quad da 15.000 euro e i piccoli per i suoi figli da 2000 euro ciascuno. Mi è saltato tra le braccia. In più siamo alla fine dello spettacolo e lui c’è dei profumi. Mi sono fatto davvero male lì“. Un fattore scatenante per Eric Antoine, che ha dovuto quindi porre dei limiti, anche se la buona atmosfera è sempre essenziale sul set Prezzo giusto.

-

PREV La Spagna batte l’Italia e si qualifica agli ottavi
NEXT Euro 2024: La Spagna domina l’Italia e avanza all’ottavo posto