Un sito popolare chiuso in Occitania dopo un incidente mortale di canyoning

Un sito popolare chiuso in Occitania dopo un incidente mortale di canyoning
Un sito popolare chiuso in Occitania dopo un incidente mortale di canyoning
-

Di

Fabien Hisbacq

pubblicato su

24 maggio 2024 alle 13:16

Vedi le mie notizie
Segui le notizie dell’Occitania

È uno degli “spot” più famosi diOccitania per il canyoning. Ma mercoledì 22 maggio 2024 il rilascio si è trasformato in dramma per due uomini alle gole di TapoulIn Lozère.

Secondo i nostri colleghi di Mezzogiorno liberoun uomo è morto mentre praticava questa attività in acque bianche con un’altra persona nel comune di Rosse, ai piedi del Mont Aigoual, non lontano dal confine con il Gard. Informazioni confermate da Notizie dall’Occitania.


Il corpo ritrovato il giorno dopo

Lo sarebbero stati entrambi risucchiato in un “sifone”. Uno di loro è riuscito a liberarsi. Non l’altro. E il suo corpo non fu ritrovato fino al giorno successivo. “L’intervento d’urgenza è avvenuto il giorno dopo l’incidente dopo la deposizione dei testimoni», precisa la prefettura della Lozère in Notizie dall’Occitania.

La prefettura indica inoltre che l’uomo deceduto è nato nel 1964. Quello che lo accompagnava, nato nel 1977, è stato trasportato all’ospedale di Mende in ipotermia.

Livello dell’acqua troppo alto

Secondo le informazioni diNotizie dall’Occitanianon esistevano le condizioni per la pratica di questo sport nelle gole del Tapoul, in particolare a causa del forte pioggia recente. Il livello dell’acqua è ancora troppo alto e il flusso troppo forte.

Troppo tardi?

Inoltre, sempre secondo la stessa fonte, le vittime sarebbero entrate nel canyon troppo tardi. Un decreto comunale permanente prevede che la pratica, se autorizzata, sia in loco da 1ehm Da maggio a settembre 30è solo dalle 9:00 alle 17:00 (cinque giorni a settimana). Probabilmente, però, neanche questo calendario sarebbe stato rispettato.

Accesso vietato al canyon

Giovedì sera, la gendarmeria ha anche chiesto l’adozione a Rousses di un nuovo decreto comunale temporaneo per vietare l’accesso al canyon fino al 31 maggio 2024. Un decreto che potrebbe essere estesoa seconda del tempo, se le condizioni non sono ancora soddisfatte per un canyoning sicuro.

Video: attualmente su -

Pochi incidenti mortali

Questa zona; la “perla delle Cévennes”, è molto conosciuta dagli appassionati. Ci sono già stati dei morti nel 1989 e nel 2006. Ma gli incidenti rimangono rari in condizioni normali. Nella Lozère l’ultimo incidente mortale di canyoning risale al 2018, a Villefortnelle gole di Chassezac.

Segui tutte le notizie dalle tue città e media preferiti iscrivendoti a Mon -.

-

PREV USA: crollano le scorte di greggio, balza la domanda
NEXT che valore ha il documentario in cui la cantante parla apertamente della sua malattia?