I futures si riprendono dopo che i timori di inflazione scuotono Wall Street

I futures si riprendono dopo che i timori di inflazione scuotono Wall Street
I futures si riprendono dopo che i timori di inflazione scuotono Wall Street
-

Venerdì i futures sugli indici azionari statunitensi sono aumentati, rimbalzando dopo aver chiuso in ribasso nella sessione precedente, poiché i segnali di un’inflazione persistente hanno rinnovato la cautela sulla politica monetaria in vista di un lungo fine settimana.

Dopo aver beneficiato delle previsioni stellari sui ricavi di Nvidia e del frazionamento di 10 volte delle sue azioni nelle prime negoziazioni di giovedì, i principali indici azionari di Wall Street sono scesi dopo che i dati economici che indicavano un aumento delle pressioni sui prezzi hanno ridotto le scommesse su una riduzione dei tassi di interesse quest’anno.

“I recenti commenti dei funzionari della Fed, dati PMI più forti del previsto hanno portato ad un calo delle aspettative riguardo alla traiettoria di tapering della Fed”, hanno detto in una nota gli strateghi dell’OCBC.

“Questi sviluppi hanno rafforzato l’idea che i mercati restano sensibili ai dati. I dati sono serviti anche a ricordare che l’attuale contesto di tassi elevati a lungo termine potrebbe persistere per un periodo più lungo.”

L’attenzione degli investitori si sposta ora su altri dati economici, tra cui i beni durevoli per aprile e il sentimento finale dei consumatori dell’Università del Michigan, nonché le osservazioni del governatore della Fed Christopher Waller, tutti attesi per la giornata.

Gli operatori si aspettano che la banca centrale americana tagli i tassi di interesse di 36,5 punti base entro la fine dell’anno.

Giovedì il Dow Jones ha registrato il più grande calo giornaliero da marzo 2023, mentre l’S&P 500 ha vissuto la sua sessione peggiore in più di tre settimane. Entrambi gli indici erano sulla buona strada per registrare perdite settimanali dopo quattro settimane consecutive di guadagni.

Le azioni di Nvidia sono aumentate dello 0,5% pre-mercato, dopo essere balzate di oltre il 9% il giorno prima chiudendo sopra la soglia chiave di 1.000 dollari e aggiungendo circa 218 miliardi di dollari al suo valore di mercato.

Reuters ha riferito che il chip di intelligenza artificiale più avanzato dell’azienda, sviluppato per la Cina, ha avuto un inizio difficile, con un’offerta abbondante che lo ha costretto a un prezzo inferiore rispetto al chip rivale di Huawei.

Anche altre grandi capitalizzazioni di mercato, tra cui Apple, Alphabet e Meta Platforms, sono aumentate dallo 0,4% allo 0,7%.

Lunedì il mercato azionario statunitense resterà chiuso a causa del Memorial Day.

Alle 5:33 ET, il Dow e-minis era in rialzo di 50 punti, o dello 0,13%, l’S&P 500 e-minis era in rialzo di 12,75 punti, o dello 0,24%, e il Nasdaq 100 e-minis era in rialzo di 40 punti, o 0,21%.

Nel frattempo, la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti ha approvato le richieste di Nasdaq, CBOE e NYSE per quotare gli Exchange Traded Fund (ETF) legati ai prezzi dell’etere, che potrebbero aprire la strada alla negoziazione dei prodotti durante l’anno. Tuttavia, l’ETF ProShares Ether Strategy è sceso del 3,6% dopo essere salito di oltre il 22% dall’inizio della settimana.

Workday è sceso del 12,3% dopo che il fornitore di software HR ha abbassato le previsioni sui ricavi degli abbonamenti annuali. (Segnalazione di Ankika Biswas a Bangalore; Montaggio di Devika Syamnath)

-

PREV Incendi boschivi: situazione stabile a Churchill Falls, ma la provincia è preparata al peggio | Incendi boschivi in ​​Canada
NEXT 1:0 gegen Schottland – Ungarn jubelt in allerletzter Minute – Shockmoment wegen Varga – Sport