Trump promette oleodotti e fracking e raccoglie milioni di dollari alle raccolte fondi in Texas – 24/05/2024 alle 12:00

Trump promette oleodotti e fracking e raccoglie milioni di dollari alle raccolte fondi in Texas – 24/05/2024 alle 12:00
Trump promette oleodotti e fracking e raccoglie milioni di dollari alle raccolte fondi in Texas – 24/05/2024 alle 12:00
-

((Traduzione automatica di Reuters, consultare il disclaimer https://bit.ly/rtrsauto))

(Ristampa dall’articolo originariamente pubblicato giovedì) di Arathy Somasekhar

Il candidato presidenziale repubblicano Donald Trump ha raccolto decine di milioni di dollari durante un tour di raccolta fondi in Texas questa settimana, promettendo di sostenere l’industria del petrolio e del gas sostenendo nuovi oleodotti e ripristinando il fracking sui terreni federali.

Trump ha attirato il sostegno dell’industria energetica attraverso il suo programma pro-combustibili fossili e anti-regolamentazione. Critica regolarmente le politiche del presidente Joe Biden volte ad accelerare la transizione energetica verso un’economia a basse emissioni di carbonio.

L’industria del petrolio e del gas ha registrato un boom sotto la presidenza Biden, nonostante una maggiore regolamentazione e un’amministrazione più focalizzata sul clima, realizzando profitti record e pompando più petrolio e gas che mai. L’industria si è opposta al divieto di Biden sul fracking sui terreni federali e al recente blocco dell’approvazione di nuovi impianti di esportazione di gas.

I miliardari del petrolio Jeff Hildebrand, fondatore di Hilcorp Energy, la più grande compagnia petrolifera privata statunitense, George Bishop, fondatore di GeoSouthern Energy, Harold Hamm, fondatore di Continental Resources, e Kelcy Warren, direttore della società di oleodotti Energy Transfer Partners, hanno partecipato a un raccolta fondi a Houston mercoledì.

Trump ha ricevuto una standing ovation quando ha promesso di costruire più gasdotti se eletto e di ripristinare il fracking nelle aree vietate da Biden, ha affermato Mark Carr, un imprenditore di Houston presente. Molti oleodotti e gasdotti sono stati ritardati o abbandonati sotto le amministrazioni di Trump e Biden a causa dell’opposizione della comunità, di sfide legali e di lunghi processi di autorizzazione.

“Ravviverà l’energia negli Stati Uniti”, ha affermato Carr, che ha fondato la catena Christian Brothers Automotive a Houston.

Trump ha detto che l’America dovrebbe smettere di usare il petrolio venezuelano “catramato” e usare invece il petrolio americano, ha detto un altro partecipante, che ha voluto restare anonimo. Gli Stati Uniti hanno ripreso le importazioni limitate di greggio venezuelano sotto la guida di Biden, per trasformarlo nelle raffinerie americane.

Trump si è concentrato sui tagli fiscali per l’industria, “razionalizzando” il processo di autorizzazione e rimuovendo alcune norme, ha affermato il donatore e dirigente petrolifero Dan Eberhart, che era a Houston per l’evento. “Possiamo forgiare la nostra strada verso la sicurezza energetica e bassi prezzi del gas”, ha affermato Eberhart.

La raccolta fondi di Houston è stata organizzata dal “Trump 47 Committee”, un’alleanza di raccolta fondi tra la campagna di Trump e il Republican National Committee, un gruppo di raccolta fondi che ha speso decine di milioni di dollari per le spese legali di Trump, e una serie di enti repubblicani statali. partiti. Il pranzo di Houston e un dibattito più ristretto e intimo con un gruppo di circa 45 dirigenti sono stati seguiti mercoledì sera da un evento di raccolta fondi a Dallas.

Un funzionario della campagna di Trump ha detto che il tour in Texas ha fruttato almeno 15 milioni di dollari. Due fonti hanno riferito a Reuters che i vari eventi organizzati in Texas hanno fruttato un totale di circa 40 milioni di dollari. Reuters non è stata immediatamente in grado di confermare la cifra.

Dopo una serie di eventi per i donatori in tutto il Paese, il mese scorso Trump ha superato per la prima volta Biden nella raccolta fondi.

Separatamente, le commissioni Finanze e Bilancio del Senato degli Stati Uniti hanno avviato giovedì un’indagine sull’offerta di Trump di rimuovere una serie di norme ambientali in cambio di 1 miliardo di dollari in contributi elettorali.

L’indagine arriva una settimana dopo che il massimo parlamentare democratico in un comitato di controllo della Camera ha chiesto a nove compagnie petrolifere informazioni sulle “offerte di denaro” fatte dall’ex presidente durante un evento elettorale la primavera scorsa nel suo resort di Mar-a-Lago in Florida.

Secondo gli inviti, i membri del comitato di accoglienza avrebbero dovuto pagare 250.000 dollari a coppia e impegnarsi a raccogliere altri 500.000 dollari. Al presidente è stato chiesto di donare circa 845.000 dollari a coppia e di raccogliere altri 1,69 milioni di dollari.

Dopo pranzo, una tavola rotonda ha visto la partecipazione di Vicki Hollub, amministratore delegato di Occidental Petroleum OXY.N, e Tillman Fertitta, un magnate dell’intrattenimento e dello sport di Houston proprietario dell’hotel dove si è svolto l’evento. Avevano diritto a una sessione di domande e risposte con il candidato.

A Houston era presente anche il governatore del Nord Dakota Doug Burgum, ex rivale di Trump per la nomina repubblicana e ora possibile candidato alla corsa, secondo un altro partecipante.

Teofilo Lingi, amministratore delegato di EK-Petrol, ha detto che l’ex presidente è stato “favore per l’industria petrolifera” e per le relazioni con l’Angola, dove è stata fondata la sua società di commercio ed esplorazione del petrolio.

Norme ambientali più severe dopo il mandato di Trump hanno “reso più difficile per noi importare dall’Angola”, ha detto Lingi, citando le tariffe.

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India