Chi è Carlo Acutis, il quindicenne destinato a diventare il primo ‘santo millenario’? -Primo post

Chi è Carlo Acutis, il quindicenne destinato a diventare il primo ‘santo millenario’? -Primo post
Chi è Carlo Acutis, il quindicenne destinato a diventare il primo ‘santo millenario’? -Primo post
-

Un’adolescente nata nel Regno Unito, morta nel 2006 di leucemia, è destinata a diventare la prima “santa millenaria” nella storia cattolica.

La novità arriva dopo l’annuncio da parte di Papa Francesco del riconoscimento di un miracolo attribuito al beato Carlo Acutis, aprendo a breve la porta alla canonizzazione dell’adolescente.

Francesco ha preso la decisione durante un incontro con il capo del dipartimento per la creazione dei santi del Vaticano, il cardinale Marcello Semeraro, si legge in una nota giovedì.

Diamo uno sguardo più da vicino.

A proposito di Carlo Acutis

Il prodigio del computer Carlo Acutis, scomparso nel 2006, ha contribuito alla diffusione online dell’insegnamento cattolico romano, secondo Il guardiano.

Acutis è nato a Londra nel 1991 e ha trascorso i suoi primi anni vivendo a Milano con i suoi genitori italiani, Andrea Acutis e Antonia Salzano.

L’adolescente ha mostrato impegno religioso fin da bambino.

Prima, all’età di tre anni, Salzano aveva raccontato al giornale locale Corriere della Sera che suo figlio avrebbe voluto visitare le chiese che avevano incrociato a Milano e avrebbe donato la sua paghetta ai poveri della città.

Secondo lui, Acutis si offrirebbe anche di aiutare i compagni di classe i cui genitori stavano divorziando, di difendere i loro coetanei con disabilità quando erano vittime di bullismo e di offrire cibo e sacchi a pelo ai dormienti di Milano.

Acutis ha imparato a programmare mentre era ancora alle elementari e ha continuato a utilizzare le sue conoscenze per creare siti Web per gruppi cattolici e un database globale di miracoli.
I suoi resti e i suoi averi furono esposti in una tomba dopo la sua morte in Italia.

Il suo viaggio verso la santità

Acutis, 15 anni, è stato messo sulla via della santità dopo che un bambino brasiliano di sette anni sarebbe guarito da una rara malattia al pancreas toccando una delle sue magliette, e un prete lo aveva pregato per conto del bambino, come da NDTV.

Il Papa valutò e autorizzò il recupero, che fu dichiarato miracoloso.

Papa Francesco aveva canonizzato per l’ultima volta una persona nata nel 1926. Reuters

La richiesta di Acutis di un secondo miracolo è stata accettata giovedì da Papa Francesco, rendendo il giovane idoneo alla canonizzazione.

In un secondo caso, la famiglia di una studentessa universitaria di Firenze, rimasta colpita da un’emorragia cerebrale in seguito ad un incidente in bicicletta, è stata informata che la stessa versava in condizioni critiche.

Secondo quanto riferito, il giovane ha riportato un “grave trauma cranico” a causa della collisione Notizie dal VaticanoQuale Fox Notizie digitale citato. Il personale medico ha dovuto spostare parte del suo cranio per alleviare la pressione sul cervello. Non credevano che sarebbe sopravvissuta.

Tuttavia, la lesione cerebrale di sua figlia è scomparsa, secondo le scansioni eseguite 10 giorni dopo che sua madre aveva pregato per la sua guarigione presso la tomba di Acutis.

Acutis è l’unica persona canonizzata nata negli anni ’90. Papa Francesco ha canonizzato complessivamente 912 persone e l’ultima risale al 1926, secondo Il guardiano.

Per il suo “ruolo importante nell’evangelizzazione attraverso Internet”, Acuto è stato nominato patrono della Giornata Mondiale della Gioventù dello scorso anno a Lisbona, hanno detto gli organizzatori dell’evento, come da Reuters.

Una persona soddisfa i requisiti per diventare santa nel cattolicesimo se il Papa ha approvato due miracoli che gli vengono attribuiti.

Il Consiglio medico della Congregazione per le cause dei santi è l’organismo specifico della Chiesa cattolica incaricato di indagare sulla validità dei miracoli.

Con input da parte delle agenzie

-

PREV Perché le emissioni di protossido di azoto stanno esplodendo (e come ciò influisce realmente su di te)
NEXT Emma non perde tempo e sta già tagliando il prezzo del suo materasso Hybrid II Plus