La totebag, questa borsa in cotone, è davvero ecologica? Dov’è questa una falsa buona idea?

La totebag, questa borsa in cotone, è davvero ecologica? Dov’è questa una falsa buona idea?
La totebag, questa borsa in cotone, è davvero ecologica? Dov’è questa una falsa buona idea?
-

La nostra rubrica Pianeta Futuro è dedicata oggi a questa domanda: la tote bag è ecologica? A volte tendiamo ad accumularli, un po’ come i sacchetti di plastica riutilizzabili. Tuttavia, deve essere utilizzato 50 volte per attutire l’impatto legato alla sua produzione. Allora cosa fai se ne hai troppi o se sono troppo vecchi?

Clémentine Dubuisson li usa tutti i giorni. Spesso realizzate in cotone e con lunghi manici da portare a spalla, le sue totebag vengono utilizzate per trasportare le cose troppo grandi per la borsetta. Il problema è che oggi ne ha troppi.

“Questa è una delle mie preferite. Me l’hanno regalata le mie sorelle. Questa borsa proviene da un festival. Ci sono un sacco di borse da festival”, ci mostra questo gestore di un caffè letterario eco-responsabile

Solo in questa borsa ha conservato 36 borse. Una sorta di raccolta involontaria.“Visto che è un oggetto di stoffa, lo teniamo pensando che sarà sempre utile, soprattutto per fare la spesa. Ma poi mi rendo conto che ne ho troppi. Che ne faccio di tutto questo?”, Clementina si chiede.

La borsa avrà un impatto maggiore sull’ambiente rispetto a una borsa di plastica riutilizzabile

Inizialmente, la trentenne pensava di fare la cosa giusta abbandonando i sacchetti di plastica per scegliere un materiale più naturale. Ma produrre una borsa rimane un processo ad alta intensità energetica. “La borsa che sappiamo avrà un impatto maggiore sull’ambiente in generale rispetto a una borsa di plastica riutilizzabile. Perché? Perché dobbiamo coltivare il cotone, perché contiene più energia. Viene consumato, cose del genere. Ma spesso gli studi non tenete conto che una borsa come questa può essere abbandonata in natura, e in questo caso è più interessante la borsa di cotone o di carta rispetto a quella di plastica.”afferma Renaud De Bruyn, project manager di Ecoconso.

Secondo diversi studi, affinché sia ​​ecologica, la totebag deve essere utilizzata almeno 50 volte. Ci vorranno quindi 5 anni perché Clémentine renda redditizi i suoi, dato che li utilizza 7 giorni su 7. In realtà ci è già riuscita, ma cerca di utilizzare questi tessuti che oggi si accumulano. Vedremo quindi come allungarne la durata.

Come prolungare la loro durata di vita?

Per i tessuti giunti a fine vita e che non verranno più utilizzati, il laboratorio di recupero è una possibile soluzione. Come qui, da R-use Fabrik. Possiamo allora immaginare tutto per trasformare la totebag in un nuovo oggetto. “Potremmo immaginare di realizzare due copertine”, riflette Sophie Remy, co-fondatrice di R-Use Fabrik.

Le parole chiave sono riutilizzare quanto più tessuto possibile per evitare sprechi e giocare con colori, materiali e fantasie già esistenti.“Abbiamo realizzato una borsa rettangolare, ma potrebbe essere una mezzaluna, una con più volume. L’idea sarà quella di mescolare il tessuto della borsa con altri tessuti, se necessario. Funziona bene con jeans, vecchie lenzuola, asciugamani, ecc. .”elenca Sophie Remy.

In altre parole, non buttare via, ma trovare una seconda vita ed evitare di produrre cose nuove. Le associazioni di difesa dell’ambiente ci ricordano: il rifiuto migliore è quello che non viene prodotto. I consumatori devono quindi imparare a rifiutare le borse che vengono loro offerte per contrastare la sovrapproduzione su scala propria.

ambiente totebag pianeta futuro

-

PREV MotoGP: cosa succederà quando Valentino Rossi verrà a vedere Pecco Bagnaia in Ducati con Marc Marquez in giro?
NEXT Giudicata perché la figlia non va a scuola, la madre non conosce nemmeno la sua classe: “Ehm… CM1?”