Alexandre Leduc conferma in una lettera che resta nel Québec solidaire

Alexandre Leduc conferma in una lettera che resta nel Québec solidaire
Alexandre Leduc conferma in una lettera che resta nel Québec solidaire
-

(Québec) Il deputato del Quebec Solidaire, Alexandre Leduc, intende rimanere nel partito, dicendosi convinto che la formazione possa diventare un partito di governo senza snaturarsi.


Pubblicato alle 7:50

In una lettera aperta pubblicata giovedì mattina, Leduc conferma la sua volontà di continuare il lavoro iniziato in Québec solidaire (QS), ma afferma che sarà necessario definire meglio le priorità che il partito vuole proporre a breve termine . termine.

La posizione che QS dovrà assumere è stata oggetto di dibattito dopo le dimissioni a sorpresa della sua co-portavoce Émilise Lessard-Therrien alla fine di aprile.

L’altro portavoce del partito, Gabriel Nadeau-Dubois, ha sostenuto che il partito deve avviare un cambiamento pragmatico per diventare un “partito di governo”, cosa che gli è valsa le critiche di alcuni attivisti, i quali credono che seguire questa strada andrebbe contro i valori profondi di QS.

Prendendo posizione in questo dibattito, Leduc assicura che è possibile per QS diventare un partito di governo senza snaturarsi. “Ne sono profondamente convinto”, ha scritto nella sua lettera.

Ammette però che il partito dovrà presentare meglio le priorità che vuole affrontare immediatamente.

Durante un giro per le regioni ha notato che più persone gli avevano detto che QS ha buone idee, ma che il partito si sta espandendo troppo.

«Un mandato dura solo quattro anni, non avremo il tempo di cambiare tutto. È semplicemente impossibile. Quali riforme dovrebbero essere attuate in via prioritaria? Quali sono i problemi da risolvere urgentemente? » rilancia.

Alla vigilia dell’inizio del Consiglio nazionale del partito, che avrà inizio venerdì a Saguenay, Leduc invita quindi gli attivisti del partito ad approfondire la questione.

“Non abbiamo mai veramente fatto questo esercizio. Facciamolo assieme. Dimostriamo al Quebec che siamo dei sognatori, sì, ma che sappiamo quali sogni realizzeremo per primi”, ha detto.

L’ammodernamento del programma QS in vista delle prossime elezioni è anche uno dei due assi principali nel menù del Consiglio nazionale del partito, con l’adozione di una dichiarazione politica dopo il giro delle regioni.

-

PREV Temporali, temporali, inondazioni: non ci sono mai state così tante vigilanze arancioni o rosse in Francia
NEXT classi chiuse in due scuole a causa della pioggia