Ci siamo sentiti 37 a Montreal | Mercoledì la colonnina di mercurio salirà nel sud del Quebec

Ci siamo sentiti 37 a Montreal | Mercoledì la colonnina di mercurio salirà nel sud del Quebec
Ci siamo sentiti 37 a Montreal | Mercoledì la colonnina di mercurio salirà nel sud del Quebec
-

Mercoledì farà caldo, molto caldo in diverse regioni del Quebec. A Montreal la temperatura percepita dovrebbe salire fino a 37. Ma state tranquilli: questa esplosione di caldo primaverile dovrebbe attenuarsi rapidamente verso la fine della settimana.


Inserito alle 19:12

“In generale, possiamo già vedere che è una primavera più calda del normale. Nel mese di maggio, la massima normale per l’intero mese è di 18,9 gradi per la regione di Montreal. Lì domani saremo a 30 gradi, e con l’umidox si arriva a 37. Fa decisamente più caldo”, spiega il meteorologo di Environment Canada Nicholas Elder.

Resta però il fatto che la giornata del 22 maggio non sarà segnata da un record. Quest’ultima risale in realtà al 1977, quando il termometro registrò circa 32,6 gradi, senza contare l’umidox, nella regione di Montreal.

Anche diverse altre città saranno colpite da questo caldo che è in aumento già dall’inizio della settimana. In Quebec, ad esempio, questo mercoledì sono previsti 26 gradi, una temperatura che sale a 33 se si tiene conto del fattore umidox. Le città di Trois-Rivières, Gatineau e Sherbrooke, per citarne alcune, oscilleranno tra 30 e 36 a seconda della sensazione.

“Quasi tutta la parte meridionale della provincia è davvero sotto una massa d’aria calda e umida. Quasi nessuno fa eccezione”, osserva il signor Elder a questo proposito.

Rischio di temporali violenti

Per fortuna, aggiunge, “tutto questo caldo non durerà più di un giorno”. Giovedì, Environment Canada prevede che il mercurio scenderà leggermente a causa di un fronte freddo. Giovedì e venerdì la temperatura tornerà intorno ai 25 gradi massimi. Questo calo si rifletterà contemporaneamente nella maggior parte delle altre regioni.

“È certo che all’inizio porterà rovesci e rischio temporali in diverse zone, ma poi torneremo a temperature più basse, con bel tempo. Farà ancora un po’ più caldo del normale, ma molto più piacevole”, continua il meteorologo.

Nel pomeriggio di martedì, Environment Canada ha anche avvertito che “le condizioni sono favorevoli alla formazione di pericolosi temporali che potrebbero produrre raffiche molto forti, grandine di grandi dimensioni e forti piogge”.

“Raffiche molto forti possono danneggiare edifici, sradicare alberi e spazzare via veicoli di grandi dimensioni. Le attività nautiche potrebbero rivelarsi pericolose a causa di raffiche violente e improvvise che soffiano attraverso gli specchi d’acqua”, ha insistito l’agenzia federale, ricordando che “ogni anno i fulmini uccidono e feriscono i canadesi”.

“Quando rimbomba il tuono, entra velocemente”, consiglia di sfuggita. L’organizzazione raccomanda inoltre ai cittadini, soprattutto quelli più anziani e vulnerabili, di mantenersi idratati e di concedersi momenti di tregua all’ombra durante i periodi di caldo estremo, o addirittura di ridurre lo sforzo fisico.

A breve termine, “non ci aspettiamo un’altra ondata di caldo in Quebec”, conclude Elder, aggiungendo però che non è escluso che ciò accada di nuovo nelle prossime settimane, soprattutto con l’avvicinarsi dell’inizio della stagione estiva.

-

PREV il dilemma degli elettori macronisti in caso di secondo turno LFI-RN ​​nelle elezioni legislative
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India