Ecco 2 errori comuni che spesso commettono i nonni secondo uno psicologo

Ecco 2 errori comuni che spesso commettono i nonni secondo uno psicologo
Ecco 2 errori comuni che spesso commettono i nonni secondo uno psicologo
-

I nonni sono spesso di grande aiuto per i genitori. Hanno più tempo ed esperienza che consentono loro di fornire un sostegno reale ai genitori. Ma a volte i nonni, senza volerlo, aggiungono un ulteriore carico mentale per i giovani genitori. Alcuni genitori finiscono per avere difficoltà a lasciare i propri figli con i genitori, temendo un conflitto con il modo in cui si comportano nei loro confronti. Lo ha rivelato un’indagine, come riportato Buono a sapersiQuello Il 43% dei genitori non è d’accordo sulle scelte educative dei propri genitori. Risultato: il 15% di loro afferma che il rapporto tra i propri genitori e il proprio figlio soffre. Due temi sembrano emergere regolarmente come luoghi di conversazioni contrastanti tra nonni e genitori. Anna Mathur, psicologa, si è soffermata su questi due temi sui quali genitori e nonni dovrebbero confrontarsi per raggiungere un accordo.

Il primo è disciplina. Nello stesso sondaggio, il 58% dei genitori ha affermato che la disciplina era il principale motivo di disaccordo. Una mamma racconta il suo viaggio: I miei genitori erano piuttosto severi quando ero giovane. So che hanno fatto del loro meglio. Ma ho letto così tanto sullo sviluppo emotivo e ho scelto di crescere Jesse in un modo più gentile. So che non sono d’accordo e dicono che ero “troppo tenero” con lei. L’altro giorno, Ho sentito mia madre rimproverare Jesse perché piangeva, cercando di corromperla con la cioccolata. Ero così arrabbiato, ma ogni volta che provo a spiegarglielo, si offende molto e mi ricorda che “ne sono uscito bene e i bambini devono imparare a essere duri”. Lo psicologo consiglia di offrire ai nonni risorse come libri o un podcast. Potranno comprendere in modo educativo e informato i cambiamenti negli stili genitoriali avvenuti negli ultimi anni e avvicinarsi meglio a queste nuove modalità educative che piacciono ai genitori.

Cibo: un argomento troppo spesso sottovalutato

Il secondo argomento in conflitto è il cibo. Secondo lo studio, Il 44% dei disaccordi tra nonni e genitori ruota intorno al cibo che danno ai bambini. Molti nonni, infatti, negano le allergie e le intolleranze dei nipoti. Alcune persone danno ai bambini troppi cibi zuccherati che fanno male alla salute. Allo stesso modo, lo psicologo spiega questi disaccordi con l’evoluzione della coscienza su questo argomento : “Negli ultimi vent’anni c’è stata una maggiore consapevolezza riguardo alle intolleranze alimentari, alle allergie e alla sicurezza alimentare. Ho lavorato con molti genitori per i quali questo è motivo di conflitto all’interno della famiglia allargata e che sentono che i bisogni dei loro figli sono stati ignorati”, analizza. Il modo più semplice per combattere questo problema, secondo il terapeuta, è avere una conversazione onesta su cosa ti dà fastidio e perché ti dà fastidio. Essere trasparenti è il modo migliore per evitare frustrazioni e conflitti.

-

PREV Vor der Copa America – Klatsche für Gastgeber USA – Endrick erlöst Brasilien – Sport
NEXT Francia – Mondo – A Gaza, residenti terrorizzati durante l’operazione di rilascio degli ostaggi