Padre e figlio accusati di omicidio: vittima picchiata a morte per vendetta?

Padre e figlio accusati di omicidio: vittima picchiata a morte per vendetta?
Padre e figlio accusati di omicidio: vittima picchiata a morte per vendetta?
-

Martedì in Quebec si è aperto il processo contro un padre e suo figlio accusati di omicidio premeditato con l’accusa di voler vendicarsi di un banale conflitto. Secondo la teoria dell’accusa, Dominic Larocque e suo figlio Cédric hanno picchiato un uomo con mazze da baseball prima di pugnalarlo al cuore.

• Leggi anche: Un padre e suo figlio accusati di omicidio premeditato in Quebec

• Leggi anche: Terzo omicidio dell’anno in Quebec: la vittima è un uomo con gravi trascorsi criminali

La scena è stata qualcosa di sorprendente martedì al tribunale del Quebec.

Padre e figlio, ammanettati fianco a fianco sul banco degli imputati, si sono entrambi dichiarati non colpevoli dell’accusa di omicidio premeditato contro di loro, aprendo ufficialmente il processo con giuria previsto per sei settimane.

Le accuse contro i due risalgono al 1ehm Novembre 2022, in una pensione in Chemin Sainte-Foy.

Carrozzeria in condizioni “scioccanti”.

Secondo le spiegazioni fornite da Me Matthieu Rochette nella sua dichiarazione di apertura, Dominic Larocque avrebbe avuto un litigio nel pomeriggio dell’omicidio con la vittima, che lo accusava di aver “dormito con sua moglie”. Colpito al volto e allo stomaco da Manuel Paradis e dalla donna, l’uomo di 56 anni avrebbe rifiutato di sporgere denuncia, dicendo solo che temeva “di avere problemi con la legge se la situazione con la vittima dovesse aggravarsi”, ha riferito l’opinione pubblica. procuratore.

>

>


Foto presa da Facebook

In serata, Dominic e Cédric Larocque, incappucciati, si sono recati nell’appartamento di Manuel Paradis, incoraggiandolo ad aprire la porta identificandosi sotto falso nome. Quando la vittima ha tentato di chiudere la porta, i due imputati l’avrebbero “sfondata” per entrare e aggredire il 32enne.

L’alterco che ne sarebbe seguito avrebbe lasciato la vittima “in uno stato scioccante e deplorevole”, ha avvertito il procuratore della Corona.

“Stiamo parlando di decine e decine di ferite da armi pungenti, taglienti e contundenti”, ha detto Me Rochette, specificando che una lacerazione di 20 centimetri al cuore era stata fatale.

>

>

Foto presa da Facebook

Motivato dalla vendetta?

Se la Corona avanza l’accusa di omicidio di primo grado, è perché intende dimostrare che l’attentato è stato “pianificato, premeditato e alimentato dalla situazione che vivevano i Larocque con Manuel Paradis”.

“Avevano un motivo: la vendetta”, ha insistito Matthieu Rochette, ribadendo che “non viviamo in una società in cui siamo noi a farci giustizia da soli”.

Il pubblico ministero vuole anche dimostrare con una perizia che il DNA degli indagati e della vittima è stato ritrovato su diversi oggetti, tra cui un coltello e una mazza da baseball spezzata in due.

Venti testimoni

Martedì la Corona ha annunciato che sarebbero presenti una ventina di potenziali testimoni. Ci sono diversi agenti di polizia e alcuni esperti, ma anche l’allora compagno della vittima, Manuel Paradis, “che ha assistito in diretta alla morte del compagno”.

Dominic Larocque è rappresentato da Me Eva Bouchard e Me Alex Savoie, mentre il figlio è difeso da Me Matthieu Giroux e Me Noémie Ayotte.

Il giudice François Huot presiederà il processo.

Hai qualche informazione da condividere con noi su questa storia?

Scrivici a o chiamaci direttamente al 1 800-63SCOOP.

-

PREV Il miglior giovane pastore del mondo è francese e ha solo 18 anni
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India