Con Recall, Windows ricorderà tutto ciò che fai (e questo è un po’ spaventoso)

-

Non riuscendo a presentare Windows 12, Microsoft sta facendo scorta di intelligenza artificiale per il suo famoso sistema operativo. Durante un evento speciale molto atteso, l’azienda ha presentato una nuova categoria di PC Windows focalizzati sull’intelligenza artificiale: i PC Copilot+. Queste macchine hanno la potenza necessaria per eseguire Windows basato sull’intelligenza artificiale generativa, oltre a nuove funzioni come Recall (versione Retrouver en français). Tra i nuovi prodotti a marchio “AI” di Microsoft, Recall è quello che sta attirando maggiormente l’attenzione, perché rischia di stravolgere le abitudini di milioni di utenti.

Atteso su Windows, Retrouver ha tutte le caratteristiche di una funzione rivoluzionaria. “Abbiamo deciso di affrontare uno dei problemi che tutti noi incontriamo quotidianamente: trovare un file, un’e-mail, un sito web sul nostro PC ma non sapere da dove iniziare a cercare”, spiega Microsoft. Disponibile sui PC Copilot+, Recall registrerà tutta la tua attività utilizzando screenshot.

Concretamente, lo strumento tiene traccia in tempo reale delle tue azioni sul tuo computer, come i siti che visiti, i messaggi che invii o le applicazioni che utilizzi. Ma a differenza di un semplice screenshot, questi dati sono centralizzati, analizzati e ordinati da Copilot. Lo strumento di intelligenza artificiale di Microsoft offrirà quindi una sequenza temporale per aiutare l’utente a trovare i contenuti. E questo non si limita alle immagini poiché è ovviamente possibile effettuare una ricarica basata sull’intelligenza artificiale per trovare un elemento specifico.

“Con Recall, i PC Copilot+ organizzeranno le informazioni in base all’esperienza e alle associazioni specifiche di ciascuno di noi”, aggiunge Microsoft. Questa memoria fotografica ricorda quasi tutto, scattando screenshot ogni 5 secondi. Tale operazione richiede necessariamente una certa quantità di energia, il che spiega la decisione di Microsoft di offrire Recall sulle macchine etichettate Copilot+. Devono avere un chip con NPU da 40 TOPS e 16 GB di RAM, ma anche almeno 256 GB di spazio di archiviazione con 50 GB liberi.

Windows salva tutto… così non dimentichi nulla

Per impostazione predefinita, lo spazio assegnato a Retrouver su un dispositivo da 256 GB è 25 GB, che può memorizzare circa 3 mesi di istantanee. Microsoft specifica che è possibile aumentare questo spazio riservato nelle Impostazioni di Windows. L’azienda vuole rassicurare anche sul rispetto della privacy, ricordando che Retrouver funziona solo a livello locale. La funzione si basa sulla potenza della macchina su cui è installata e gli snapshot generati da Retrouver vengono conservati sul disco del dispositivo, senza sincronizzazione con il cloud.

©Microsoft

Microsoft specifica che la protezione è assicurata dalla crittografia dei dati su una macchina BtLocker (Windows 11 Professional o Windows 11 riservato alle aziende). Gli screenshot sono collegati a un profilo utente e non vengono condivisi con altri utenti. Inoltre, non vengono utilizzati per il targeting pubblicitario.

©Microsoft

Inoltre, è possibile imporre limiti sugli snapshot che Retrouver può raccogliere. Windows offre la possibilità di selezionare app o siti Web specifici visualizzati in un browser supportato per filtrare le istantanee. È anche possibile mettere in pausa l’acquisizione di istantanee in qualsiasi momento utilizzando l’icona Trova nella barra delle applicazioni. Inoltre, Trova non acquisisce istantanee di determinati tipi di contenuto, ad esempio le sessioni di navigazione InPrivate in Microsoft Edge o quelle con DRM. Tuttavia, le password o le informazioni bancarie non vengono nascoste durante gli screenshot.

-

PREV Due morti in esplosioni accidentali in un parcheggio sotterraneo in Svizzera
NEXT Castore è il nuovo partner per l’abbigliamento della squadra Club Brugge