Dream Chaser: perché questa nave mercantile potrebbe cambiare il futuro del rifornimento spaziale

Dream Chaser: perché questa nave mercantile potrebbe cambiare il futuro del rifornimento spaziale
Dream Chaser: perché questa nave mercantile potrebbe cambiare il futuro del rifornimento spaziale
-

Il Dream Chaser ha raggiunto il luogo della missione. Entro la fine dell’anno, questa nave mercantile costruita da Sierra Space si dirigerà verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per effettuare la prima delle sue sette missioni di rifornimento. Questa sarà quindi la prima volta poiché la navetta Dream Chaser mostra una caratteristica importante.

A differenza dei modelli di navi mercantili sviluppati da SpaceX o Boeing, il Dream Chaser di Sierra Space può atterrare sulla Terra come un aereo. La navetta è dotata di ali per atterrare su una tipica pista di atterraggio aeroportuale. Il che lo rende, come sostiene il produttore, il primo aereo spaziale al mondo.

Un’astronave in grado di atterrare sulla pista di un aeroporto

Tuttavia, il Dream Chaser attende da tempo la sua prima missione, ricorda New Atlas. Il modello DC-100 è in sviluppo dal 2004. All’epoca, l’idea era di renderlo uno dei moduli di rifornimento partecipanti ai viaggi di andata e ritorno tra la Terra e la ISS, come parte del programma Commercial Crew dell’Agenzia spaziale americana ( NASA).

Il resto sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo…
come questo annuncio!


La natura si prende il suo tempo…
come questo annuncio!

Le foto più spettacolari della NASA e SpaceX

Ma dieci anni dopo, furono finalmente Boeing e SpaceX a essere scelte. Ancora oggi si attende il decollo dello Starliner della Boeing (che dovrebbe avvenire nei prossimi giorni, dopo diversi ritardi). Di fronte alle sue difficoltà, la NASA ha deciso di dare un’altra possibilità al Dream Chaser nel 2016.

Questa volta non si tratta più di trasportare astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale, ma di un carico critico. Ciò implica una specificità finora senza precedenti: ottenere un atterraggio molto più delicato rispetto ai tradizionali ritorni sulla Terra delle navette con equipaggio.

Il resto sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo…
come questo annuncio!

È da questo momento che il modulo Dream Chaser – lungo 9,1 metri e largo 4,5 metri – passa dallo Space Shuttle all’aereo spaziale, afferma la NASA. Perché l’obiettivo è evitare il consueto schianto controllato al ritorno sulla superficie terrestre a favore di un atterraggio simile a quello di un aereo da trasporto.

Una capacità di quasi 5 tonnellate grazie al modulo Shooting Star

Questa caratteristica dovrebbe consentire di riportare le forniture scientifiche sulla Terra senza danneggiarle. Ciò vale soprattutto per gli strumenti, ma anche direttamente per i risultati degli esperimenti condotti sulla ISS.

Ma questo atterraggio morbido ha un costo: un carico utile basso. Quindi, solo una tonnellata e mezza di materiale potrebbe tornare sulla Terra in questo modo. Sierra Space ha però colmato questo difetto sviluppando un secondo elemento per aumentare le capacità della sua macchina: la Shooting Star. Una volta assemblato, il modulo aggiunge 3,5 tonnellate di stock aggiuntivo, ma anche tre punti di fissaggio esterni per aumentare ulteriormente questa cifra.

Il resto sotto questo annuncio


La natura si prende il suo tempo…
come questo annuncio!


La natura si prende il suo tempo…
come questo annuncio!

Ma il modulo Shooting Star non effettua il viaggio di ritorno. Tutto ciò che viene messo a bordo quando si lascia la ISS è destinato alla distruzione. L’espansione Dream Chaser è stata progettata per disintegrarsi all’ingresso nell’atmosfera terrestre. Un metodo che ti permette di sbarazzarti di alcuni rifiuti spaziali.

Se la Shooting Star non è quindi riutilizzabile per natura, il Dream Chaser potrà ruotarla più volte fino alla stazione ISS. Sierra Space spera addirittura di migliorare la sua soluzione nei prossimi sette utilizzi richiesti dal contratto con la NASA. Questo feedback sarà particolarmente utile per la progettazione del DC-200. Una versione con equipaggio del Dream Chaser che si concentra sul trasporto da e verso l’orbita bassa.

-

PREV Euro 2024: Kylian Mbappé soffre di naso rotto
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India