Diritti TV: sparati BeIN e Canal+, la bomba preparata dalla LFP

Diritti TV: sparati BeIN e Canal+, la bomba preparata dalla LFP
Diritti TV: sparati BeIN e Canal+, la bomba preparata dalla LFP
-

La questione dei diritti televisivi per la Ligue 1 non è ancora risolta. Vincent Labrune sta ancora cercando una via d’uscita, in particolare con BeIn Sports e Canal+. Ma nulla è ancora certo.

La Ligue 1 non sa ancora chi sarà il broadcaster della prossima stagione. La situazione si fa sempre più tesa tra BeIn Sports e Canal+, che non sono proprio i più disposti a negoziare. Il canale del Qatar non vuole il 100% dei diritti anche se non dice no a rilevarne gran parte. Per quanto riguarda DAZN e Prime Video, le due emittenti sembrano ormai fuori gara dopo aver offerto su livelli ben al di sotto delle aspettative. Ma ora non è stato ancora rivelato nulla e la Lega Calcio Professionistica sta iniziando a considerare diversi scenari possibili, come quello in cui nessuno si impossesserà dei diritti della Ligue 1. Sicuramente una catastrofe ma la LFP a quanto pare ha un’idea in mente se crediamo alle informazioni di Abdellah Boulma.

Ligue 1 e Ligue 2 verso una nuova emittente?

Martedì, sul suo account X, il giornalista ha segnalato che la LFP sta pensando di trovare una soluzione interna, creando un proprio canale… “Pressata dal tempo, dalle opzioni limitate e dalle difficoltà nell’attirare Canal+ e BeIN al tavolo delle trattative, la LFP potrebbe creare un proprio canale per trasmettere L1/L2 a partire dalla prossima stagione. Questo canale sarebbe disponibile su tutti gli ISP e varie piattaforme », ha postato Abdellah Boulma, che non ha mancato di sorprendere fan e osservatori. Ma questo dimostra chiaramente quanto profonda sia la crisi. Se i club saranno fiduciosi in un risultato positivo per quanto riguarda i diritti televisivi, dovranno comunque preparare il proprio budget. E al momento è molto difficile farlo. Canal+ intende ritardare, anche se il canale criptato potrebbe recuperare una o due partite al giorno in caso di accordo di distribuzione con BeIN Sports. A meno che gli amanti del calcio francese non debbano cambiare ancora una volta le loro abitudini e guardare la Ligue 1 e la Ligue 2 il canale LFP, che rilancia sempre questa possibilità come ultima spiaggia per far tremare le solite emittenti.

-

PREV Clima – Inizio della stagione degli incendi meno intenso del temuto in Canada
NEXT Borse europee: rialzo generalizzato dopo un indicatore d’inflazione rassicurante negli Stati Uniti