CAC40: in calo ma S&P, Nasdaq, Oro, argento ai massimi assoluti

CAC40: in calo ma S&P, Nasdaq, Oro, argento ai massimi assoluti
CAC40: in calo ma S&P, Nasdaq, Oro, argento ai massimi assoluti
-

La Borsa di Parigi ha ridotto un po’ le sue perdite, da -1,10% (a toccare 8.100 punti) a -0,8% (verso 8.130).
Il ribasso è avvenuto senza pressioni di vendita, con meno di 1.050MnsE scambiati in 8 ore.
Il CAC40 è penalizzato dal settore bancario con -2% per Société Générale, circa -1,4% per Crédit Agricole e BNP Paribas.
L’Euro-Stoxx50 ha perso lo 0,6% intorno a 5.040, il ‘livello’ di 5.000 non è mai stato minacciato.
A Wall Street, il contrasto è ancora una volta stridente con la pesantezza che domina in Europa, visto che 2 indici americani su 3 sono nuovamente in corsa per superare i record: il Nasdaq guadagna lo 0,1% a 16.800, l’S&P500 +0,1% a 5.214 e Anche il Dow Jones è in territorio positivo, ma il giorno prima aveva perso lo 0,5%.

Gli investitori sembrano voler limitare i rischi in un contesto attendista, in assenza di indicatori economici e risultati significativi all’ordine del giorno ma anche alla vigilia dei risultati di Nvidia (utili attesi moltiplicati per la pubblicazione degli ultimi ‘minuti’ della Fed.

“A nostro avviso il verbale avrà un tono più restrittivo, l’opposto di quello tenuto da Jerome Powell durante la sua conferenza stampa, sapendo che altri membri del comitato sono più preoccupati di lui per gli effetti della loro politica”, avvertono gli analisti di BofA.

Sul fronte obbligazionario, il rendimento dei buoni del Tesoro a 10 anni si stabilizza attorno al 4,435% dopo un calo di -8 punti della scorsa settimana, che lo ha portato ai minimi di un mese, prima di un peggioramento venerdì.

Poco movimento anche sul fronte dei cambi, dove l’euro resta in pareggio rispetto al dollaro, a 1,0865.
Da notare che bitcoin ha raggiunto nuovi massimi dall’8 aprile, a 71.200 dollari (+6,2%), non lontano dal record di 73.000 dollari del 13 e 14 marzo.
Sul fronte energetico, i prezzi del petrolio continuano a muoversi su livelli piuttosto vicini al fondo del range nelle ultime 4 settimane: la morte apparentemente accidentale in un incidente in elicottero del presidente iraniano H. Raïssi domenica – avrà causato solo una breve ripresa verso gli 84 dollari per il Brent.

Dopo il sell-off di fine aprile, dovuto alla consapevolezza che il conflitto in Medio Oriente avrebbe probabilmente avuto un impatto molto limitato, se non nullo, sull’offerta e una domanda debole, il Brent è sceso del -0,8%, verso 83,25 $, WTI ha perso il -0,7% verso i 78,7 dollari al barile sul NYMEX.
L’oro chiuderà la giornata con un nuovo record assoluto, vicino ai 2.430 dollari, l’argento sale del +3% verso i 32,5 dollari.

Nelle notizie delle aziende francesi, ArcelorMittal ha annunciato martedì la messa in servizio del suo dimostratore industriale destinato a catturare i gas dell’altoforno delle sue acciaierie a Gand (Belgio).

Gli obbligazionisti avrebbero rifiutato l’offerta di Daniel Kretinsky, secondo La Tribune. Secondo quanto riferito, i creditori delle obbligazioni hanno inviato una lettera questo fine settimana a Bercy e all’amministratore del tribunale per indicare che avevano rifiutato l’offerta.

TotalEnergies annuncia la decisione finale di investimento (FID) del progetto in acque profonde Kaminho, consentendone il lancio. Il progetto è finalizzato allo sviluppo dei giacimenti Cameia e Golfinho, al largo della costa angolana.

Copyright (c) 2024 CercleFinance.com. Tutti i diritti riservati.

-

PREV Ryan Garcia cita uno stress incredibile dopo l’arresto per reato di vandalismo
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India