“Affascinante”, “inquietante”, “una sub-successione”: The Apprentice, biopic su Donald Trump, fa polemica a Cannes – Cinema News

“Affascinante”, “inquietante”, “una sub-successione”: The Apprentice, biopic su Donald Trump, fa polemica a Cannes – Cinema News
“Affascinante”, “inquietante”, “una sub-successione”: The Apprentice, biopic su Donald Trump, fa polemica a Cannes – Cinema News
-

Presentato in concorso al 77esimo Festival di Cannes, “The Apprentice” di Ali Abbasi divide la Croisette e attira le ire della squadra di Donald Trump.

Foto del profilo

Un vento di polemiche soffia su Cannes con la presentazione, in concorso, di The Apprentice, film di Ali Abbasi sulla giovinezza di Donald Trump. L’attore Sebastian Stan interpreta il politico. La risposta del principale interessato è stata rapida. La squadra del candidato americano annuncia di voler sporgere denuncia contro il cineasta. Nel comunicato stampa si legge:

Questa spazzatura è pura finzione che sensazionalizza bugie da tempo sfatate. Come nel caso dei processi illegali di Biden, anche questa è un’interferenza elettorale da parte delle élite di Hollywood, che sanno che il presidente Trump si riprenderà la Casa Bianca e batterà il candidato di sua scelta perché nulla di ciò che hanno fatto non ha funzionato.”

Un discorso politico e una risposta alla denuncia

Al termine della grande prima, questo lunedì 20 maggio, il regista Ali Abbasi ha preso il microfono per tenere un discorso molto politico: “Se guardate il telegiornale di oggi, c’è la morte del presidente iraniano, c’è la guerra in Ucraina, in Sudan e nei momenti difficili c’è la tendenza a diventare introspettivi. Seppelliamo la testa sotto la sabbia, giriamo le spalle, sperando che la tempesta passi, ma non passa. Il peggio sta arrivando. Possiamo far finta che non esista oppure puoi arrangiarti tu“.

La conferenza stampa attorno a questo film era quindi inevitabilmente prevista. Il direttore ha risposto all’annuncio della denuncia in questi termini: “Donald Trump dice molto spesso che presenterà una denuncia contro questa o quella persona, ma si parla molto meno del successo delle sue denunce.

Anno elettorale

La presentazione del film coincide con l’anno delle elezioni americane. Ali Abbasi ricorda che il secondo dibattito avrà luogo il 15 settembre e che questa data potrebbe essere ideale per promuovere il lungometraggio.

Per la sua preparazione, Sebastian Stan spiega di aver “vissuto” 24 ore su 24, 7 giorni su 7 con Donald Trump, guardando i suoi video, ascoltandolo parlare. “Non so in quale altro modo avrei potuto farlo se non immergermi al 100%.”

Nonostante le polemiche, la troupe cinematografica incoraggia fortemente Donald Trump e il suo team a guardare The Apprentice. “Non credo che lo odierà o gli piacerà, ma penso che potrebbe rimanerne sorpreso”, afferma il regista.

Cosa ne hanno pensato i frequentatori del festival?

Il 77° Festival di Cannes si svolgerà dal 14 al 25 maggio 2024.

-

PREV EM 2024 | Deutschland gegen Schottland: Kleidung-Panne di Manuel Neuer
NEXT Euro 2024: la Germania schiaccia la Scozia per lanciare l’Euro