morte di una donna aggredita da un cane American Bully XL

-

Terribile tragedia nel Regno Unito questo lunedì 20 maggio. Una donna è stata aggredita nella sua casa da un cane American Bully XL, riferiscono i nostri colleghi della BBC. I fatti sono avvenuti nella cittadina di Hornchurch, alla periferia di Londra.

La vittima, di circa cinquant’anni, è stata soccorsa dai servizi di emergenza, ma è morta in pochi minuti per le ferite riportate. È stato dichiarato morto sul posto.

Due cani sono stati catturati sul posto dalla polizia e sono stati chiusi in una stanza mentre la vittima veniva curata. Sono la razza American Bully XL, animali che presto potrebbero essere banditi nel Regno Unito.

Perché l’attentato di lunedì 20 maggio non è purtroppo l’unica tragedia degli ultimi mesi. Si sono già verificati numerosi attacchi mortali. A settembre, una ragazzina di 11 anni è stata addirittura aggredita a Birmingham.

Per “porre fine a questi attacchi violenti e garantire la sicurezza delle persone”, ilIl primo ministro britannico Rishi Sunak ha annunciato, in un video postato su X, di voler “bandire questa razza”.

“L’American Bully XL è un pericolo per le nostre comunità, soprattutto per i nostri bambini”, ha detto. “Condivido l’orrore della nazione per i recenti video che abbiamo visto tutti”.

L’American Bully XL è stato associato a sei dei dieci attacchi mortali di cani avvenuti nel Regno Unito nel 2022 ed è stato coinvolto in almeno due decessi quest’anno, hanno riferito i nostri colleghi di The Independent alla fine del 2023. Più in generale, gli attacchi dei cani sono aumentati del 34% negli ultimi cinque anni, passando da 16.394 nel 2018 a 21.918 nel 2022.

Dal 1° febbraio è illegale possedere un animale di questa razza in Inghilterra e Galles senza aver ricevuto il permesso, spiega la BBC. Chi possiede uno di questi cani deve farlo sterilizzare, impiantargli un microchip e tenerlo con museruola e guinzaglio quando è in pubblico.

Articolo originale pubblicato su BFMTV.com

-

PREV Zamimou Ahamadi: “L’Europa ha un impatto diretto sulla nostra vita quotidiana”
NEXT Metro Express – Curepipe Urban Terminal: individuato il sito classificato a rischio allagamento