La NASA prepara la missione PREFIRE per studiare la regione polare della Terra, controlla i dettagli | Notizie dal mondo

La NASA prepara la missione PREFIRE per studiare la regione polare della Terra, controlla i dettagli | Notizie dal mondo
La NASA prepara la missione PREFIRE per studiare la regione polare della Terra, controlla i dettagli | Notizie dal mondo
-

Foto di Laurenz Heymann su Unsplash

2 minuti di lettura Ultimo aggiornamento: 21 maggio 2024 | 14:45 STI

La National Aeronautics and Space Administration (NASA) è pronta con la sua nuova missione chiamata Polar Radiant Energy in the Far-Infrared Experiment (PREFIRE). L’agenzia spaziale lancerà separatamente i due cubi delle dimensioni di una scatola di scarpe in orbite quasi polari per studiare come il calore viene disperso nello spazio dalle regioni remote della Terra: l’Artico e l’Antartico.

Uno dei CubeSat PREFIRE, chiamato “Ready, Aim, PREFIRE” dovrebbe essere lanciato non prima del 22 maggio, afferma Space.com. Il secondo satellite, noto come “PREFIRE and ICE”, verrà lanciato pochi giorni dopo il primo.

La coppia è progettata per misurare la radiazione nel lontano infrarosso le cui lunghezze d’onda sono superiori a 15 micron. Questa radiazione rappresenta circa il 60% del calore perso ai poli. Il ricercatore principale di PREFIRE presso l’Università del Wisconsin-Madison, Tristan L’Ecuyer, ha dichiarato: “Non l’abbiamo mai misurato prima”, durante una chiamata del 15 maggio con i giornalisti. L’Ecuyer afferma che PREFIRE aiuterà gli scienziati a studiare come le diverse proprietà ai poli, come le nuvole, l’umidità e le fluttuazioni superficiali tra lo stato congelato e quello liquido, contribuiscono alla dissipazione del calore disperso nello spazio.


Missione PREFIRE: ecco tutto ciò che devi sapere

Secondo l’agenzia spaziale americana, i CubeSat indagheranno sulla quantità di calore irradiata dalla regione polare della Terra nello spazio e su come questo calore influisce sul nostro clima.

I CubeSat utilizzeranno uno spettrometro termico a infrarossi allo scopo di misurare il calore sotto forma di energia nel lontano infrarosso, irradiata nello spazio dalla superficie terrestre e dall’atmosfera.

I CubeSate sono pronti a rispondere ad alcune domande critiche utilizzando una piattaforma che costa meno dei satelliti a grandezza naturale.

I dati della missione PREFIRE aiuteranno gli scienziati a comprendere specificamente l’effetto serra ai poli. Studierà la capacità del vapore acqueo, delle nuvole e di altri elementi nell’atmosfera di intrappolare il calore e impedirne l’irradiazione nello spazio.

Secondo la NASA, i dati verranno utilizzati per aggiornare i modelli climatici e di ghiaccio e, in definitiva, per migliorare le previsioni su come il livello del mare, il tempo, la copertura di neve e ghiaccio potrebbero cambiare in un mondo in via di riscaldamento.

Prima pubblicazione: 21 maggio 2024 | 14:45 STI

-

PREV Morte di Francine Leca, primo cardiochirurgo in Francia, all’età di 86 anni
NEXT Il portavoce del Forum delle Famiglie degli Ostaggi dice che Israele “non può vincere” a Gaza