I suoi consigli per superare la balbuzie e padroneggiare la parola (VIDEO)

I suoi consigli per superare la balbuzie e padroneggiare la parola (VIDEO)
I suoi consigli per superare la balbuzie e padroneggiare la parola (VIDEO)
-

Sabato 18 maggio, al microfono dello spettacolo Stiamo facendo di nuovo la TV su RTL, Julien Arnaud ha spiegato come il suo lavoro di presentatore televisivo gli ha permesso di superare la balbuzie che lo aveva handicappato quando era più giovane.

Il resto sotto questo annuncio

Joker di Gilles Bouleau alle 20 su TF1 e presentatore tutti i giorni a mezzogiorno su LCI, Julien Arnaud è un volto essenziale dell’informazione televisiva. Ma i primi passi del giornalista al JT non sono stati quelli che si potrebbero immaginare. Ospite al microfono di RTL, nello spettacolo Stiamo facendo di nuovo la TV presentato da Éric Dussart e Jade, sabato 18 maggio, il sostituto di Gilles Bouleau è tornato per la prima volta davanti alle telecamere durante la messa solenne delle 20.00. “Ricordo che tornavo al molo… e non riuscivo a smettere di piangere. Sono in lacrime, ma non per tristezza. […] Era qualcosa di molto strano“, ha confidato. Prima di spiegare da dove veniva questa strana sensazione: “La verità è che quando il documento sarà finito, le persone che hanno lavorato con te vogliono solo tornare a casa. Quando cambi dopo [le JT]sei solo da morire!

Julien Arnaud, ex balbuziente, spiega come il suo lavoro gli ha permesso di migliorare la sua capacità di parlare

Il resto sotto questo annuncio

Nessuno lo sospetterebbe vedendolo presentatore del notiziario TF1, ma Julien Arnaud è un ex balbuziente. Di fronte a Éric Dussart e Jade, il giornalista ha spiegato come l’esercizio della sua professione gli ha permesso di superare questo problema. “Ero timido. Stavo balbettando, immagina!“, ha detto. Prima di soffermarsi sulla natura di questo disturbo del linguaggio: “Mi sono reso conto più tardi che queste sono cose che mi hanno aiutato a essere abbastanza bravo in onda. […] Quando balbetti un po’, incorpori il fatto di pensare a quello che dirai prima ancora di dirlo per evitare ostacoli: le “b”, le “p”. […] Anticipiamo [car] Ciò ti consente di misurare meglio il tuo flusso [de parole]per concentrarci meglio su quello che diremo… Per essere sempre un passo avanti. […] E questo, quando parli al microfono, penso che sia una cosa che aiuta molto!

Julien Arnaud: come ha superato la balbuzie?

Contrariamente a quanto si potrebbe immaginare, questa balbuzie non ha spinto Julien Arnaud a rinunciare al suo desiderio di diventare presentatore televisivo. “Non era neanche una balbuzie molto pesante“, ha assicurato. Prima di ammettere che questo problema del linguaggio era piuttosto difficile da gestire quando era più giovane: “È vero che da bambino, appena balbetti un po’ sei rovinato perché ti fai fregare [les autres enfants].“Ma questo appartiene al passato, perché da ora in poi grazie alla sua professione ha il controllo perfetto sulla velocità della sua parola:”Oggi ciò non accade più. Con l’esperienza impariamo a gestire la calma interiore, a svuotare la mente per non parlare troppo velocemente.

Il resto sotto questo annuncio

Articolo scritto con la collaborazione di 6Medias.

#French

-

PREV questa caratteristica prevista già delude
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India