Il Brest in paradiso, i Nordisti in agonia… I top/flop dell’ultima giornata

Il Brest in paradiso, i Nordisti in agonia… I top/flop dell’ultima giornata
Il Brest in paradiso, i Nordisti in agonia… I top/flop dell’ultima giornata
-

Il Brest andrà in Champions League mentre il Lille dovrà disputare il turno preliminare. Da parte sua, il Lione occupa l’ultimo posto europeo a Lens.

TOP

Brest ce l’ha fatta!

La festa sarà grande nel Finistère. All’altezza dell’incredibile impresa compiuta dall’SB29, che ha sfidato ogni pronostico chiudendo al terzo posto in classifica dopo la vittoria a Tolosa domenica sera (0-3). Mai visto prima nella sua storia. Gli uomini di Éric Roy hanno sancito la loro inaspettata qualificazione alla Champions League, al termine di una finale particolarmente emozionante. Domenica, a Tolosa, i brestois hanno aspettato fino al secondo tempo per concretizzare la loro superiorità. I gol di Camara, Amavi e Lala, uniti al pareggio subito dal Lille, hanno trasformato la serata del Brest in una felicità assoluta. E premiare una stagione straordinaria. Vero e proprio ospite a sorpresa sul podio, il Brest accompagnerà PSG e Monaco in C1 la prossima stagione.

Il miracolo di Lione

L’OL ha attraversato tutte le fasi di questa stagione. Ma come si suol dire: “è alla fine del ballo che paghiamo i musicisti”. E il risultato finale è la qualificazione all’Europa League, anche se i lionesi sono rimasti fermi all’ultimo posto fino alle 14th giorno. Il carattere di questa squadra è stato rivelato dall’arrivo di Pierre Sage, personaggio che ha permesso a Les Gones di strappare una preziosa ultima vittoria contro lo Strasburgo nei minuti di recupero grazie al rigore di Alexandre Lacazette, autore di una doppietta.

Leggi ancheLigue 1: Il Brest si qualifica direttamente alla Champions League, il Lione strappa l’Europa League

Il cuore di Lorient

Lorient può essere orgoglioso. Il Merlus giocherà però la prossima stagione in Ligue 2, colpa di un gol di poco conto. Vincitori del Clermont 5-0, ai bretoni bastava un altro gol per strappare la diga e affermare di restare in Ligue 1. O un altro gol dei parigini che hanno battuto il Metz 2-0. Purtroppo per gli abitanti di Lorient tristezza e delusione sono all’ordine del giorno, ma il carattere e la voglia mostrati questa sera riescono comunque a far emergere un grande sentimento di orgoglio. Lorient era sul punto di compiere un’impresa importante.

Leggi ancheLigue 1: vicino al miracolo, il Lorient retrocede in Ligue 2, il Metz passerà ai play-off

FLOP

Il Lille vacilla nel momento peggiore

Questa è una delle grandi delusioni di quest’ultimo giorno. Terzo in classifica al fischio d’inizio, il Lille aveva tutte le carte in mano per assicurarsi un posto sul podio. Soprattutto perché il Nizza, avversario della serata, non aveva più nulla da giocare. Ma se i tifosi hanno reagito, creando una grande atmosfera nelle baie di Pierre-Mauroy, i Mastiffs hanno mancato l’occasione. Irriconoscibili e a lungo paralizzati dall’enorme posta in gioco di questo incontro, che hanno tardato a padroneggiare. Il pareggio del Nizza di Lotomba nel finale di gara ha sancito la pessima prestazione del Losc, che dovrà passare i play-off per sperare di poter accedere alla fase finale della Champions League della prossima stagione. Il che cambia tutto in vista dell’offseason.

L’obiettivo perde il C3

Lens fu affondato nel corso del 38th giornata di Ligue 1 subendo un pareggio contro il Montpellier al Bollaert (2-2). In vantaggio nell’intervallo (2-0), i compagni di squadra di Florian Sotoca, che hanno ammesso di “non capire” come la sua squadra sia arrivata a quel punto, hanno mancato il gol. Il Lens, che ha attaccato la partita a gran voce, ha inciampato nel secondo tempo e dovrà accontentarsi dell’Europa Conference League la prossima stagione mentre l’Europa League gli tende le braccia.

Leggi ancheCalcio: le immagini della follia che attanaglia l’Angers, promosso in Ligue 1

Pallois, simbolo del calvario di Nantes

Sicuro della propria sopravvivenza lo scorso fine settimana, il Nantes ha concluso la sua stagione sofferta con una pesante battuta d’arresto subita in casa del Monaco (4-0). L’FCN, senza Mohamed, è affondato fin dai primi istanti, così come ha sofferto Nicolas Pallois alle spalle. Superato da Ben Yedder in apertura, il colosso del Nantes ha poi causato un rigore, commettendo un grosso fallo su Ben Seghir. Il colmo per Antoine Kombouaré, che non ha esitato a sostituirlo prima della mezz’ora. La stagione si è conclusa prematuramente per il 36enne, che si prepara comunque a tornare per un’altra stagione alle Canarie.

-

PREV La pista accidentale preferita dopo l’incendio di Vidauban nel massiccio dei Maures
NEXT storia di una giornata che ha portato alla nascita del Nuovo Fronte Popolare – Libération