La NASA può mostrarti cosa vuol dire cadere in un buco nero

La NASA può mostrarti cosa vuol dire cadere in un buco nero
La NASA può mostrarti cosa vuol dire cadere in un buco nero
-

Il buco nero supermassiccio ha un orizzonte degli eventi largo 16 milioni di miglia, con video che iniziano a 400 milioni di miglia di distanza. La telecamera impiega 3 ore per immergersi nell’orizzonte degli eventi, accelerata per il video. In rotta verso l’orizzonte degli eventi, la telecamera vede il “disco, gli anelli fotonici e il cielo notturno del buco nero diventare sempre più distorti – e persino formare più immagini mentre la loro luce attraversa lo spazio-tempo sempre più deformato”, spiega la NASA nel suo blog inviare. Schnittman afferma: “Una volta che la telecamera attraversa l’orizzonte, la sua distruzione per spaghettificazione è a soli 12,8 secondi di distanza”. Alla velocità della luce, la distanza dall’orizzonte degli eventi alla singolarità (solo circa 79.500 miglia) viene coperta in una frazione di secondo.

Nel secondo video (vedi sotto), la telecamera vola vicino al buco nero e passa vicino all’orizzonte degli eventi al 60% della velocità della luce in una traiettoria che la fa fiondare via. Il video mostra un viaggio di andata e ritorno di 6 ore, accelerato per creare il video di un minuto. Se la telecamera fosse un astronauta, il tempo passerebbe molto più lentamente per loro – 36 minuti più lentamente – rispetto a un osservatore esterno. La NASA spiega che ciò è dovuto al fatto che “il tempo scorre più lentamente vicino a una forte fonte gravitazionale e quando ci si muove vicino alla velocità della luce”.

Se desideri maggiori dettagli su ciò che viene mostrato nei due video, guarda il video esplicativo dell’immersione in un buco nero della NASA e il video esplicativo del volo vicino a un buco nero.

-

PREV Quinté+: 3 professionisti analizzano le loro possibilità nel Quinté+ questa domenica 16 giugno a Chantilly, il Prix de Diane Longines
NEXT Trump promette di porre fine agli aiuti – La Nouvelle Tribune