“È lei la responsabile”: Georges Gilkinet (Ecolo) attacca il suo omologo fiammingo per i lavori al bivio Léonard

“È lei la responsabile”: Georges Gilkinet (Ecolo) attacca il suo omologo fiammingo per i lavori al bivio Léonard
“È lei la responsabile”: Georges Gilkinet (Ecolo) attacca il suo omologo fiammingo per i lavori al bivio Léonard
-

Ll ministro federale della Mobilità Georges Gilkinet (Ecolo) ha assegnato un “cartellino rosso” alla sua controparte fiamminga Lydia Peeters (Open Vld) per la comunicazione sui lavori all’incrocio Léonard, sulla tangenziale di Bruxelles.

Secondo il ministro ambientalista, la Peeters “ha dimenticato di mettere la questione all’ordine del giorno” della Conferenza interministeriale sulla mobilità, che tuttavia si riunisce ogni settimana.

“Qualcuno prova ad additare la responsabilità dei tre ministri della Mobilità ambientalisti, ma è quella del quarto, in questo caso liberale. Non voglio sopraffarlo perché abbiamo lavorato bene insieme. Ma qui la responsabilità è lei”, ha sottolineato domenica sul set della trasmissione “Rendez-vous” su RTL-TVi.

Georges Gilkinet ha sottolineato anche un punto del programma Ecolo: il trasporto ferroviario gratuito per i minori di 26 anni. «Il trasporto pubblico a Bruxelles costa un euro al mese per i giovani (sotto i 25 anni, ndr), una misura ambientale, idem in Vallonia. Vogliamo fare la stessa cosa per le ferrovie. Sono misure che permettono una migliore mobilità e calmano la città. »

E aggiunge: “Quando le auto di cui potremmo fare a meno non circolano più, lascia spazio a chi ne ha bisogno: anziani, professionisti, ecc. »

Leggi anche
Per sfuggire al bivio di Leonard, ognuno ha i propri consigli… o battute d’arresto

-

PREV Il principe Harry, Meghan Markle brutalmente derisi dal figlio minore della regina, il principe Edoardo, e dalla moglie Sophie
NEXT Non è perché è scontato del 40% che questo iPhone 15 sia falso o ricondizionato