Nantes: sospettato dell’omicidio del cugino dopo una festa di famiglia, internato d’ufficio

Nantes: sospettato dell’omicidio del cugino dopo una festa di famiglia, internato d’ufficio
Nantes: sospettato dell’omicidio del cugino dopo una festa di famiglia, internato d’ufficio
-

Un uomo di 43 anni, che aveva organizzato una festa di famiglia, è stato trovato morto nella sua casa questo sabato mattina.

Aveva almeno due coltellate, di cui una al petto.

Suo cugino, di 29 anni, è stato preso in custodia dalla polizia. Alla fine è stato ricoverato in ospedale sotto costrizione.

Un omicidio è stato commesso, nella notte tra venerdì 17 e sabato 18 maggio, in un’abitazione situata nel nord di Nantes (Loira Atlantica), ha appreso TF1info dall’accusa. I servizi di emergenza, chiamati poco dopo le 4 di questo sabato, 18 maggio, non sono riusciti a rianimare l’occupante dell’alloggio, un uomo di 43 anni.

In attesa che venga effettuata l’autopsia, i primi accertamenti evidenziano la presenza di almeno due coltellate, di cui una al petto.

  • Leggi anche

    Svizzera: un uomo ferisce diverse persone con un coltello prima di essere arrestato

Ha ucciso suo cugino mentre dormiva

L’uomo deceduto aveva organizzato una festa di famiglia a casa sua, secondo una fonte della polizia intervistata dall’AFP. Il cugino della vittima, che era a casa dal giorno prima, è stato arrestato per omicidio volontario.

Si tratta di un uomo di 29 anni senza precedenti penali. Gli è stata diagnosticata la schizofrenia nel 2021, secondo la stessa fonte.

Domenica mattina la Procura di Nantes ha informato gli inquirenti che il sospettato ha ammesso i fatti. “Precisa di aver ucciso il cugino mentre dormiva. Le sue spiegazioni sui motivi del suo gesto sono però molto oscure” Aggiunge.

Ricoverato sotto costrizione

Lo stato di salute del giovane di 29 anni, esaminato da un medico mentre era in custodia di polizia, è stato ritenuto incompatibile con il mantenimento della custodia. La misura è stata revocata.

Sabato sera alle 23 è stato sottoposto a ricovero obbligatorio.

“Le indagini continuano e si concentreranno in particolare sulla storia psichiatrica di quest’uomo”spiega l’accusa.


J.C.

-

PREV Incendio nel Var: l’incendio è “riparato”, annunciano le autorità
NEXT Mercato: L’OM ha la sua risposta per la cessione di questo marcatore