Il presidente eletto di Taiwan va a pescare con i leader stranieri | TV5MONDE

Il presidente eletto di Taiwan va a pescare con i leader stranieri | TV5MONDE
Il presidente eletto di Taiwan va a pescare con i leader stranieri | TV5MONDE
-

Il nuovo presidente eletto di Taiwan, Lai Ching-te, accompagnato dal suo futuro vicepresidente, ha ricevuto domenica alla vigilia del suo insediamento i leader stranieri che si sono cimentati nella pesca dei gamberetti in una fattoria della capitale.

Lunedì, mentre entrano in carica, il presidente eletto Lai Ching-te e il suo vicepresidente Hsiao Bi-khim domenica hanno ricevuto leader stranieri – tra cui presidenti e il re di Swaziland, Mswati III – con i quali si sono impegnati nella pesca dei gamberetti in una fattoria situato a Taipei.

Davanti alle telecamere, il signor Lai, la signora Hsiao e i loro ospiti – tra cui i leader dei paesi che hanno intrattenuto relazioni diplomatiche con l’arcipelago – hanno aspettato pazientemente, seduti attorno a uno stagno, che un gambero mordesse loro l’amo da pesca.

“Taiwan non è sola”, ha detto il signor Lai, indossando una camicia a righe bianche e blu. “Lavoriamo con amici internazionali come voi, che difendono i valori della democrazia, della libertà e dei diritti umani”, ha affermato.

In un’atmosfera amichevole, ha consigliato ai suoi ospiti, spiegando che “i gamberetti si divertono prima con l’esca”. “Allora aspetta che deglutiscano prima di risalire la linea”, ha suggerito.

Dopo un inizio difficile, il nuovo presidente taiwanese ha tirato fuori dall’acqua i primi gamberetti tra le acclamazioni e gli applausi del pubblico.

Il re Mswati III è stato infine dichiarato il vincitore con la cattura più grande, mentre la presidente delle Isole Marshall Hilda Heine è arrivata seconda.

Entrambi ricevettero in premio delle canne da pesca, che brandirono trionfalmente.

-

PREV Alluvioni, frane: strade e autostrade fragili di fronte al clima
NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India