Nantes, cosa rischia Mostafa Mohamed dopo il rifiuto di giocare

Nantes, cosa rischia Mostafa Mohamed dopo il rifiuto di giocare
Nantes, cosa rischia Mostafa Mohamed dopo il rifiuto di giocare
-

L’attaccante del Nantes Mostafa Mohamed è a rischio dopo aver rifiutato di giocare domenica contro il Monaco.

Domenica l’FC Nantes affronterà l’AS Monaco per la 34esima edizionee giornata di Ligue 1. Incontro che si svolgerà senza Mostafa Mohamed. Il nazionale egiziano si è rifiutato di giocare nonostante non fosse infortunato. Una scelta che potrebbe creargli grossi problemi con il club del Nantes.

Mostafa Mohamed si è rifiutato di suonare durante la lotta contro l’omofobia

Domenica si concluderà la stagione 2023-2024 della Ligue 1. È un ultimo giorno speciale poiché è stato dedicato alla lotta contro l’omofobia. Proprio questo giustifica l’assenza di Mostafa Mohamed nel gruppo del Nantes in trasferta a Monaco. Venerdì l’attaccante egiziano non è stato menzionato tra gli infortunati o gli assenti e il club non ha discusso le ragioni ufficiali della sua assenza. Ma secondo indiscrezioni, Mostafa Mohamed si sarebbe rifiutato di giocare per non associare la sua immagine alla lotta contro l’omofobia, che contrasta con le sue convinzioni religiose. Il Faraone salterà quindi una nuova partita con il Nantes a causa di questa lotta.

Il Nantes potrebbe sanzionare pesantemente Mohamed

Non è la prima volta che Mostafa Mohamed si rifiuta di giocare nell’ambito della lotta contro l’omofobia. Il nazionale egiziano si è ritirato la scorsa stagione due ore prima del calcio d’inizio della partita contro il Tolosa, decisiva per la permanenza in Ligue 1. L’attaccante delle Canarie ha poi rifiutato di indossare la speciale maglia con il numero floccato dell’arcobaleno.

L’articolo continua qui sotto

Mostafa Mohamed non è l’unico giocatore a rifiutarsi di andare contro le proprie convinzioni religiose, la LFP ha deciso di cambiare approccio in questa stagione. La Professional Football League ha deciso di sostituire i numeri arcobaleno con il logo della competizione dai colori LGBT+ e la parola omofobia barrata in rosso. Un espediente più discreto che non è bastato a far cambiare idea a Mostafa Mohamed. La scorsa stagione, l’egiziano ha ricevuto una sanzione finanziaria dall’FC Nantes dopo il suo rifiuto. Una sanzione che potrebbe essere simile o addirittura più pesante in questa stagione.

-

PREV a Villeurbanne, il PS sostiene pubblicamente Gabriel Amard piuttosto che Jean-Paul Bret
NEXT Pierre Garnier più forte di Jul? Tutti i numeri!