L’inflazione è un veleno e i liberali continuano ad alimentarla con la spesa

-

L’inflazione sta devastando i consumatori dell’Alberta con prezzi che sembrano molto più alti del tasso ufficiale. E i liberali non fanno nulla al riguardo

Ricevi le ultime novità da Don Braid, Calgary Herald direttamente nella tua casella di posta Iscrizione

Autore dell’articolo:

Don TrecciaAraldo di Calgary

Pubblicato il 17 maggio 2024Ultimo aggiornamento 27 minuti fa4 minuti di lettura

Puoi salvare questo articolo registrandoti gratuitamente qui. Oppure accedi se hai un account.

Contenuto dell’articolo

L’inflazione è un veleno sociale e politico. Ha distrutto governi, mandato paesi in guerra e causato miseria sconfinata a individui e famiglie.

Non si può permettere che un’inflazione duratura e punitiva persista, anche se non è ancora fuori controllo.

Contenuto dell’articolo

La Banca del Canada lo sa; da qui il perdurare di tassi di interesse elevati.

Il governo liberale del Canada non lo sa. Continuano la corsa insensata e pericolosa ad aumentare il debito e comprare voti con il denaro.

Pubblicità 2

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

QUESTO CONTENUTO È RISERVATO SOLO AGLI ABBONATI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie nella tua città e in tutto il Canada.

  • Accesso online illimitato ad articoli da tutto il Canada con un account.
  • Ottieni l’accesso esclusivo al Calgary Herald ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea che puoi condividere, scaricare e commentare.
  • Goditi gli approfondimenti e l’analisi dietro le quinte dei nostri giornalisti pluripremiati.
  • Sostieni i giornalisti locali e la prossima generazione di giornalisti.
  • Puzzle giornalieri tra cui il cruciverba del New York Times.

ISCRIVITI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Iscriviti ora per leggere le ultime notizie nella tua città e in tutto il Canada.

  • Accesso online illimitato ad articoli da tutto il Canada con un account.
  • Ottieni l’accesso esclusivo al Calgary Herald ePaper, una replica elettronica dell’edizione cartacea che puoi condividere, scaricare e commentare.
  • Goditi gli approfondimenti e l’analisi dietro le quinte dei nostri giornalisti pluripremiati.
  • Sostieni i giornalisti locali e la prossima generazione di giornalisti.
  • Puzzle giornalieri tra cui il cruciverba del New York Times.

REGISTRATI/ACCEDI PER SBLOCCARE PIÙ ARTICOLI

Crea un account o accedi per continuare la tua esperienza di lettura.

  • Accedi ad articoli da tutto il Canada con un unico account.
  • Condividi i tuoi pensieri e unisciti alla conversazione nei commenti.
  • Goditi articoli aggiuntivi al mese.
  • Ricevi aggiornamenti via email dai tuoi autori preferiti.

Accedi o crea un account

oro

Contenuto dell’articolo

Ciò provoca una vera e propria crisi. I governi che stampano e spendono ben oltre il tasso di crescita del PIL stanno alimentando un’inflazione incontrollata.

Aumento dell’IPC 2019-2024

Il tasso di inflazione annuale di oggi è del 2,9%. I liberali lo dipingono come un progresso, ma non fatevi ingannare. È comunque molto di più di quanto hai pagato per beni e servizi l’anno scorso.

Nel 2020 l’inflazione è stata modesta, inferiore all’1%. Sale al 3,4% nel 2021, al 6,8% nel 2022, al 3,9% nel 2023.

E ora, il 2,9%.

Si tratta di un aumento annuo del 17% nell’arco di cinque anni, di cui non si vede la fine.

Nelle terre selvagge del commercio al dettaglio di Calgary, il tasso ufficiale sembra molto più basso della realtà.

I prezzi dei prodotti alimentari continuano a salire. Mia moglie ed io abbiamo comprato una piccola sorpresa di formaggio Shropshire la settimana scorsa. Pensavamo che l’impiegato avesse detto che il costo era di sette dollari.

Ma non avevamo capito bene: in realtà abbiamo pagato $ 17, una cifra assurda per una piccola fetta di formaggio. Potremmo vederlo inquadrato come la cosa più preziosa che possediamo.

Aumento dei costi alimentari

In troppi negozi, ai clienti viene consegnato un dispositivo di pagamento con scelte di mancia che partono dal 12% e fino al 25%.

I consumatori sotto pressione stanno integrando i salari che i datori di lavoro non possono o non vogliono pagare.

Contenuto dell’articolo

Pubblicità 3

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

In Alberta, il salario orario medio è diminuito del 4,4% negli ultimi cinque anni.

Una delle ragioni, a nostro avviso, è la debolezza degli investimenti. Gran parte di questo problema è causato dallo sforzo federale di ridurre l’esplorazione e la produzione di petrolio e gas in questa provincia.

Salari in calo

Gli albertiani sono stati i salariati più alti in Canada nel 2019, il 13% al di sopra della media nazionale. Questo vantaggio è ora sceso al 6%.

Di questo passo, tra qualche anno, avremo diritto ai pagamenti di perequazione.

I liberali stanno lentamente strangolando la loro preziosa gallina dalle uova d’oro del pareggio, e non sembrano preoccuparsene.

Il governo dell’UCP ha aggiunto il proprio onere, applicando quattro centesimi di tassa in più su un litro di gas lo stesso giorno in cui Ottawa ha aumentato la sua tassa sul carbonio.

Il leader conservatore federale Pierre Poilievre comprende la politica di tutto ciò. Sa sempre come inquadrare il suo caso in modo drammatico.

Poilievre chiede a Ottawa di sospendere la carbon tax su benzina e diesel da questo fine settimana al Labor Day. Sollievo per le vacanze estive, lo chiama.

Naturalmente gli esperti lo condannano immediatamente, affermando che la tassa sul carbonio non aumenta l’inflazione. Veramente? Aumentare il prezzo non è inflazionistico?

Pubblicità 4

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

In Canada abbiamo avuto un’inflazione peggiore, soprattutto a metà degli anni ’70, quando i tassi raggiungevano l’11%.

Consigliato dalla Redazione

  1. Spremuto: navigare tra gli alti costi della vita di Calgary

  2. Un acquirente che voleva essere conosciuto solo come

    Senti il ​​dolore del costo della vita di Calgary? Raccontaci come te la cavi

  3. La famiglia Shlah, da sinistra a destra: Fagé, Jina, Ramina e Faya.

    Spremuti: gli adulti rimangono con i genitori, spendendo soldi e mettendo in comune le risorse

  4. Calgary sta diventando sempre più un posto costoso da chiamare casa.

    Calgary era considerata conveniente. Ora questo vantaggio sta svanendo

Ciò indusse il padre del primo ministro Justin Trudeau, Pierre, a ordinare nel 1975 quelli che venivano comunemente chiamati controlli sui salari e sui prezzi.

(Negli Stati Uniti, l’allora presidente Richard Nixon fece qualcosa di simile ma meno invasivo.)

I liberali si sono costruiti un bel regime burocratico per attuare controlli rigorosi.

L’effetto sui prezzi è stato probabilmente modesto. Diverse province con Drew abbandonarono il regime prima della sua fine nel 1978.

Ma il controllo dei salari e dei prezzi fu un ottimo addestramento per la successiva mossa centralizzante dei liberali, il Programma energetico nazionale del 1980.

Si rabbrividiscono al pensiero di Justin Trudeau, nel cuore della notte, contemplando una mossa del genere per invertire la convinzione che ai liberali non importi l’accessibilità economica.

Pubblicità 5

Questo annuncio non è stato ancora caricato, ma il tuo articolo continua di seguito.

Contenuto dell’articolo

Orrori. Molto meglio limitarsi. Non lo faranno.

Un breve elenco di alcune orribili crisi inflazionistiche:

• Argentina lo scorso dicembre: tasso di inflazione del 211%, il 40% dei cittadini vive in povertà.

• Venezuela nel 2018: inflazione al 929.790%, alimentata in parte dalla stampa selvaggia di denaro.

• Germania di Weimar, 1923: tasso di inflazione del 29.500%, i prezzi raddoppiano ogni 3,7 giorni. L’anno del putsch della birreria di Hitler.

• Grecia durante l’occupazione tedesca, 1944: tasso di interesse del 13.800%.

• Ungheria, luglio 1946: tasso di interesse del 41,9 quadrilioni per cento (un quadrilione è uno con 15 zeri).

La rubrica di Don Braid appare regolarmente sull’Herald

X: @DonBraid


Sappiamo che l’aumento dei costi di generi alimentari, mutui, affitti ed elettricità sono questioni importanti per tanti abitanti di Calgari che cercano di provvedere alle proprie famiglie. Nella nostra serie speciale Squeezed: Navigare tra gli alti costi della vita di Calgary, diamo uno sguardo approfondito alla crisi di accessibilità economica a Calgary. Abbiamo analizzato numeri, esaminato rapporti e parlato con esperti per scoprire come l’inflazione sta influenzando la nostra città e cosa si sta facendo per riportare i prezzi sulla terra. Ma, cosa più importante, abbiamo parlato con famiglie vere che hanno condiviso con noi le loro storie e le loro difficoltà. Ci auguriamo che vi unirete alla conversazione man mano che queste storie verranno divulgate.

Ancora da venire:

Dal 21 al 23 maggio – Risparmiare e risparmiare: insicurezza alimentare a Calgary
Dal 27 al 30 maggio – Prezzo fuori prezzo: l’aumento del costo degli alloggi
3-4 giugno: Il costo di fare affari

La nostra serie finora:

Senti il ​​dolore del costo della vita di Calgary? Raccontaci come te la cavi
Il vantaggio in termini di convenienza di Calgary sta scomparendo
Spremuti: gli adulti rimangono con i genitori, spendendo soldi e mettendo in comune le risorse

Contenuto dell’articolo

-

NEXT Scopri dove guardare live streaming e trasmissioni televisive in India