Medici: il prezzo delle visite dal medico di base salirà a 30 euro?

Medici: il prezzo delle visite dal medico di base salirà a 30 euro?
Medici: il prezzo delle visite dal medico di base salirà a 30 euro?
-

© Capitale dell’illustrazione / Freepik

– I medici liberali iniziano la tornata finale di negoziati con l’assicurazione sanitaria per aumentare i loro tassi di consultazione.

Passerà, non passerà? Dopo sei mesi di accese trattative, i sindacati dei medici privati ​​e il Fondo nazionale di assicurazione malattia (Cnam) iniziano la sessione finale delle trattative. Hanno 48 ore per raggiungere un accordo che, se i medici daranno il via libera, dovrebbe portare a un accordo aumento dei prezzi delle consulenze entro la fine dell’anno. E questo, sia per i medici di base che per un certo numero di medici specialisti.

Thomas Fatôme e Marguerite Cazeneuve, numeri 1 e 2 del Cnam, sono infatti pronti ad aumentare il prezzo di una visita dal medico di base da 26,50 a 30 euro, rispondendo favorevolmente ad una richiesta espressa da tempo dai medici. Psichiatri e pediatri ma anche ginecologi ed endocrinologi potrebbero vedere aumentare i loro prezzi in autunno. Una spinta mirata per ridare attrattiva a queste specialità sempre meno accessibili nei deserti medici. La Previdenza Sociale è anche propensa a creare una lunga consulenza a 60 euro per i medici che curano gli ultraottantenni.

Il resto sotto questo annuncio

Il resto sotto questo annuncio

Minaccia di sciopero da parte degli specialisti

In una lettera indirizzata ai sindacati mercoledì 15 maggio, il direttore generale dell’assicurazione sanitaria Thomas Fatôme afferma di mettere sul tavolo una “massiccio investimento” 50% in più rispetto all’accordo precedente… senza specificare l’importo esatto. Il quotidiano del dottore annuncia la somma di 2 miliardi di euro. Ciò finanzierebbe non solo la rivalutazione dei prezzi delle visite mediche, ma anche i pacchetti medici o addirittura i prezzi delle procedure tecniche.

Leggi anche:

Visite mediche: attenzione, dal 15 maggio si paga di più

Resta da vedere se il Cnam trasformerà il test in questi ultimi due giorni di trattative. Perché il clima è tutt’altro che sereno tra le parti interessate. All’inizio di aprile gli specialisti si sono ritirati dal tavolo, esprimendo la loro rabbia per la virtuale mancata rivalutazione dei prezzi degli ospedali privati. Minacciano uno sciopero massiccio a sostegno delle cliniche a partire dal 3 giugno. Per quanto riguarda i medici di base, i recenti discorsi del primo ministro Gabriel Attal, sull’accesso diretto agli specialisti, hanno acceso la polvere. Thomas Fatôme e Marguerite Cazeneuve sono attesi al punto di svolta per quanto riguarda il calendario di attuazione degli aumenti dei prezzi e dei pacchetti. Non è quindi escluso lo scenario di un nuovo fallimento, dopo il passaggio alla normativa arbitrale lo scorso anno. E con esso quello di mantenere il prezzo delle visite dal medico di base a 26,50 euro.

>> Il nostro servizio – Risparmia testando il nostro comparatore di assicurazioni sanitarie

-

PREV si intensificano le evacuazioni degli abitanti attorno a Kharkiv, la Russia riconquista terreno – Libération
NEXT Bambie Thug salta la prova generale a causa di una situazione che richiede “attenzione urgente”