L’ex fotoreporter di FLORIDA TODAY Michael R. Brown premiato dalla NASA

L’ex fotoreporter di FLORIDA TODAY Michael R. Brown premiato dalla NASA
L’ex fotoreporter di FLORIDA TODAY Michael R. Brown premiato dalla NASA
-
giocare

Il Kennedy Space Center della NASA nomina i nuovi membri dei Chroniclers

L’ex fotoreporter di FLORIDA TODAY Michael R. Brown e altri due sono onorati dalla NASA come Cronisti per aver coperto il programma spaziale americano.

L’ex fotoreporter di FLORIDA TODAY Michael R. Brown ha catturato immagini di tutte le 135 missioni dello Space Shuttle della NASA – e centinaia di lanci di razzi – durante i suoi 34 anni di carriera presso il giornale.

Ma Brown non dimenticherà mai la pulizia della navetta in cui lui e il fotografo di lunga data di Orlando Sentinel Red Huber sono dovuti tornare in un’area buia e paludosa intorno alle 2:30 del mattino vicino al pad 39A del Kennedy Space Center della NASA per riparare le loro fotocamere remote, indossando stivali alti fino al polpaccio. e camminare con cautela tra le mangrovie.

Durante il giorno, i due avevano avvistato un alligatore di 10-12 piedi in agguato nelle vicinanze.

“Quindi la cosa diventa un po’ nervosa. Ma è stato molto divertente”, ha detto Brown mercoledì durante la cerimonia annuale dei Cronisti della NASA al KSC Press Site.

Capo Canaveral: C’è un lancio oggi? Prossimo programma di lancio di razzi SpaceX, NASA e ULA in Florida

“Abbiamo ricevuto molto supporto. E le persone, i fotoreporter con cui abbiamo lavorato qui, sono molto disponibili. Se ti mancasse qualcosa, te lo presteranno davvero. Se avessi bisogno di una batteria, ti aiuterebbero, “, ha ricordato.

Brown si è unito alla lista dei Cronisti della NASA, uno stimato elenco di giornalisti in pensione, conduttori, autori e rappresentanti delle pubbliche relazioni “che si sono distinti nel raccontare la storia dell’evoluzione del programma spaziale americano”. Targhe in ottone con i nomi dei Cronisti adornano un muro che si affaccia sul “bullpen” del KSC News Center, una grande stanza dove i media si riuniscono e archiviano le storie durante i lanci.

Brown, il quinto giornalista di FLORIDA TODAY nominato cronista, è stato premiato e la sua targa è stata svelata durante la cerimonia di mercoledì insieme agli altri candidati al 2024 Dan Billow, che ha riferito per WESH-TV di Orlando, e Margaret Persinger, che ha lavorato come photo editor di KSC.

Per essere idonei, i candidati al Chronicler devono aver coperto il programma spaziale americano principalmente da KSC per almeno 10 anni e non lavorare più a tempo pieno nel campo. Un comitato di selezione sceglie i Cronisti ogni anno.

Nel 1987, Brown e il collega fotografo di FLORIDA TODAY Malcolm Denemark furono nominati finalisti del Premio Pulitzer nella fotografia di spot news per le loro immagini dell’esplosione dello Space Shuttle Challenger.

Durante il suo intervento di mercoledì, Brown è rimasto senza fiato per l’emozione sul podio e non è stato in grado di discutere della tragedia del Challenger.

“Ancora oggi mi dà fastidio”, è riuscito a dire Brown.

Nel 2019, i reporter spaziali in pensione di FLORIDA TODAY Todd Halvorson e Jim Banke sono stati onorati come Cronisti. Hanno lavorato insieme dal 1988 fino agli albori della copertura delle notizie digitali nei primi anni 2000.

Altri due Cronisti risalgono ai giorni di TODAY, il “Florida’s Space Age Newspaper” che ha debuttato nel 1966 nella contea di Brevard come pubblicazione precedente a FLORIDA TODAY:

  • Doug Dederer. Si trasferì sulla Space Coast nel 1957 per diventare editorialista del Cocoa Tribune e divenne il primo reporter aerospaziale per TODAY. Morì nel 1985.
  • Milt Salamon. Ha iniziato a lavorare nel 1974 come redattore di TODAY, ma è diventato rapidamente un editorialista quotidiano. Andò in pensione nel 2001 e morì l’anno successivo.

Brown prestò servizio nella Marina degli Stati Uniti dal 1968 al 1972, poi studiò fotografia dal 1974 al 1976 presso l’Art Institute di Fort Lauderdale. La sua carriera di fotogiornalismo FLORIDA TODAY è iniziata nel 1978.

Denmark ha iniziato a lavorare al giornale nel 1981 come tecnico di laboratorio fotografico e, secondo lui, i suoi mentori erano Brown e il fotografo capo Bob McDonald. Ha elogiato la dedizione di Brown nel fotografare tutte le 135 missioni dello shuttle, un compito che ha descritto come “faticoso”.

“Ciò comporta un costo per te personalmente, quando esegui ogni singolo lancio dello shuttle e alcuni di questi sono rimasti in attesa per ore e ritardati per giorni”, ha detto Denmark.

“Si merita davvero questo onore, perché è davvero uno dei cronisti dello Space Shuttle”, ha detto.

Mercoledì, durante il suo intervento, Brown ha scherzato: “Odio farmi fotografare”, mentre i fotografi puntavano gli obiettivi nella sua direzione. Ha ricordato una conversazione passata quando ha detto all’astronauta della NASA Eileen Collins, la prima donna a pilotare e comandare una missione dello Space Shuttle, che gli sarebbe piaciuto viaggiare sullo shuttle, ma non gli piacciono le altezze e avrebbe avuto difficoltà a uscire dal portello. .

Brown ha detto che i lanci delle navette cancellati gli sono costati molte vacanze perse: “È sempre stato più facile per loro riprogrammarlo che per me programmare una vacanza”, ha scherzato.

“Ma è stato molto divertente. Mi è piaciuto e ho incontrato molte persone diverse da tutto il mondo che sono venute qui per fare una cover”, ha detto.

Per le ultime notizie dalla Cape Canaveral Space Force Station e dal Kennedy Space Center della NASA, visita floridatoday.com/space.

Rick Neale è un reporter spaziale presso FLORIDA TODAY. Contatta Neale a [email protected]. Twitter/X: @RickNeale1

Lo spazio è importante per noi ed è per questo che stiamo lavorando per offrirti la massima copertura del settore e dei lanci in Florida. Un giornalismo come questo richiede tempo e risorse. Sostienilo con un abbonamento qui.

-

PREV Una tastiera Bluetooth compatta per Mac della Cherry, più economica che della Apple
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez