I sistemi alimentari globali sono a un bivio: urgente necessità di agire – Notizie

I sistemi alimentari globali sono a un bivio: urgente necessità di agire – Notizie
I sistemi alimentari globali sono a un bivio: urgente necessità di agire – Notizie
-

I sistemi alimentari globali producono un terzo di tutte le emissioni di gas serra

Per saperne di più…

Badr Jafar, amministratore delegato di Crescent Enterprises e inviato speciale per le imprese e la filantropia.

Pubblicato: Gio 16 maggio 2024, 10:00

Il World Economic Forum, in collaborazione con Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Global Initiatives (MBRGI), ha ospitato la Food Innovation Conference 2024 a Dubai, sul tema “Reimagining Future Food Systems”. Questo evento di alto livello ha riunito esperti globali provenienti da aziende, mondo accademico, governo e società civile per approfondire la cooperazione e ampliare le soluzioni tecnologiche per trasformare i sistemi alimentari a livello globale.

La sessione di chiusura è stata caratterizzata dai discorsi principali della Dott.ssa Amna Al Dahak, Ministro dell’Ambiente e dei Cambiamenti Climatici degli Emirati Arabi Uniti, e di Badr Jafar, CEO di Crescent Enterprises e Inviato Speciale per le Imprese e la Filantropia.

Altri relatori di spicco alla conferenza includevano il dottor Abdulkareem Al Olama, CEO, Mohammed Bin Rashid Al Maktoum Global Initiatives, Khadim Al Derai, amministratore delegato e co-fondatore, Al Dahra Holding, Ibrahim Al Zu’bi, responsabile della sostenibilità del gruppo presso ADNOC Group e Jane Nelson, direttrice della responsabilità aziendale presso la Harvard Kennedy School.

L’evento ha sottolineato il cambiamento fondamentale che deve avvenire nel modo in cui il cibo viene prodotto e consumato per affrontare sfide interconnesse come l’insicurezza alimentare, la perdita di biodiversità e le emissioni di carbonio.

Durante il suo discorso di apertura, Jafar, che ha anche presieduto il COP28 Business & Philanthropy Climate Forum, ha sottolineato l’importanza di sfruttare il potere combinato di imprese e filantropia, affermando: “Se vogliamo trasformare veramente i nostri sistemi alimentari, dobbiamo potenziare il nostro impegno alla collaborazione oltre i confini e attraverso le discipline e i settori. Come uomo d’affari che crede anche nel potere della filantropia strategica, sono ottimista sul fatto che stiamo entrando in una nuova era di cooperazione multi-stakeholder in cui i muri artificiali tra governo, imprese e filantropia stanno crollando. .”

Con una malnutrizione diffusa che colpisce due miliardi di persone in tutto il mondo, anche i sistemi alimentari odierni contribuiscono pesantemente alle sfide ambientali. Secondo il World Wide Fund for Nature (WWF), gli attuali metodi di produzione alimentare sono responsabili di un terzo delle emissioni globali di gas serra, dell’80% della deforestazione e consumano oltre il 70% dell’acqua dolce mondiale. Inoltre, si prevede che il consumo alimentare globale aumenterà almeno del 50% entro il 2050.

Il discorso di Jafar ha evidenziato che la tecnologia e l’innovazione sono potenti abilitatori e catalizzatori del cambiamento, commentando: “Con 25mila miliardi di dollari nei mercati privati, sappiamo che le imprese sono attrezzate in modo unico per convogliare grandi quantità di capitale privato e competenze, reti globali e tecnologia all’avanguardia. Ad esempio, l’impatto che la robotica e l’intelligenza artificiale avranno sui nostri sistemi alimentari è immenso: dall’agricoltura più intelligente, alla migliore lavorazione e sicurezza alimentare, alla gestione più agevole della catena di approvvigionamento, il settore privato sarà all’avanguardia di questa trasformazione.

Alla COP28, il Forum economico mondiale ha annunciato la First Movers Coalition for Food, in cui gli Emirati Arabi Uniti e 20 aziende alimentari leader hanno unito le forze per creare un impegno di approvvigionamento combinato per alimenti prodotti in modo sostenibile, per un valore fino a 20 miliardi di dollari entro il 2030. Durante la stessa conferenza delle Nazioni Unite sul clima , il World Economic Forum e le Mohammed Bin Rashid Global Initiatives hanno lanciato l’iniziativa Food Innovation Hubs per sfruttare il potenziale esponenziale della tecnologia nel rispondere ai sistemi alimentari e alle esigenze climatiche nel paese e a livello globale.

Jafar ha concluso: “Negli Emirati Arabi Uniti, questo ‘approccio dell’intera società’ viene autenticamente sostenuto. Allo stesso modo in cui sfide complesse come la sicurezza alimentare, la scarsità d’acqua, il cambiamento climatico e la salute pubblica non possono essere viste isolatamente, crediamo sinceramente che Anche le soluzioni a queste sfide non verranno generate in modo isolato. Dobbiamo lavorare insieme, continuando a sfruttare i nostri punti di forza individuali, per lavorare alla velocità e alla scala necessarie per offrire un mondo migliore per le generazioni a venire”.

La conferenza di due giorni ha incoraggiato lo scambio di conoscenze e lo sviluppo di capacità, facilitato opportunità di partenariato, presentato modelli di ecosistemi di innovazione guidati dai paesi ed esplorato le ultime frontiere globali nelle innovazioni dei sistemi alimentari.

-

PREV Fortschritt della McLaren: cos’è la versione B?
NEXT King della DC: La comunità internazionale deve agire urgentemente per prevenire un nuovo disastro a Rafah | Notizie dalla Giordania