L’impresa miliardaria di Buffett: 3 aspetti cruciali dai risultati del primo trimestre di Berkshire

-

Sono passate quasi due settimane da quando Warren Buffett ha presieduto l’assemblea annuale degli azionisti della sua azienda a Omaha. Il rituale è diventato un must per gli operatori del settore e Berkshire Hathaway (NYSE:BRK.B) azionisti. Non c’è dubbio che le azioni di Berkshire Hathaway rimangano molto attraenti per gli investitori a lungo termine.

I media hanno esaminato molti dei momenti salienti, quindi non entrerò negli eventi di quel fine settimana in Nebraska. Sembrava, come sempre, molto divertente. Il più grande lato negativo: Charlie Munger non era lì per tirare fuori i soliti zinger per cui è diventato famoso. Munger sarà ricordato negli anni a venire.

Ho sempre pensato che il Berkshire fosse il fondo comune di investimento per eccellenza. Questo perché non applica commissioni, fornisce rendimenti sani a lungo termine e protegge dai ribassi. Scoprirai che questo è diverso da pochi titoli negli Stati Uniti.

Se potessi possedere solo un titolo, oltre al Fondo fiduciario dell’ETF SPDR S&P 500 (NYSEARCA:SPIARE), che Buffett consiglia alla maggior parte degli investitori di acquistare, sarebbe Berkshire Hathaway.

Basandosi sui risultati dell’azienda del primo trimestre del 2024, ecco tre ragioni.

È un gioco di squadra con Berkshire Hathaway Stock

Fonte: Jonathan Weiss/Shutterstock.com

L’unica cosa che amo del Berkshire è che è come una squadra sportiva in cui c’è sempre qualcuno che si comporta bene e trascina con sé il resto della squadra, anche quando non vuole. Affondano o nuotano tutti insieme.

Nell’ultimo trimestre, i suoi utili operativi sono stati di 11,2 miliardi di dollari, il 40% in più rispetto all’anno precedente. Questo è il dato da considerare quando si studiano i rapporti trimestrali e annuali dell’azienda.

Se utilizzi gli utili netti, otterrai forti oscillazioni nei risultati a causa dei guadagni e delle perdite sugli investimenti (realizzati e non realizzati) che devono essere segnalati ogni trimestre. Nel primo trimestre del 2024, i suoi utili netti sono stati di 12,70 miliardi di dollari, il 64% in meno rispetto a un anno fa.

Ci sono sette voci che compongono gli utili operativi. Nel primo trimestre, BNSF, l’attività ferroviaria della compagnia, ha registrato utili operativi inferiori dell’8,3% rispetto all’anno precedente. L’unica altra voce in diminuzione riguarda gli investimenti in società nelle quali non controlla la maggioranza, possedendone tra il 20% e il 50%. Tali guadagni sono stati inferiori di quasi il 29% rispetto all’anno precedente.

La buona notizia è che queste due attività rappresentavano solo meno del 14% dei suoi utili operativi.

Verrà il giorno in cui entrambe queste aziende supereranno le loro altre cinque aziende, probabilmente quando saranno più necessarie per mantenere in crescita gli utili complessivi.

Buffett ha venduto Apple per un paio di motivi

Fonte: Eric Broder Van Dyke / Shutterstock.com

I risultati del primo trimestre del 2024 di Berkshire hanno mostrato che la società ha tagliato la propria partecipazione Mela (NASDAQ:AAPL) di circa il 13% nel primo trimestre a 790 milioni di azioni. Sebbene si tratti di una riduzione significativa, lascia comunque alla società azioni che rappresentano il 40,2% del suo portafoglio azionario di 367 milioni di dollari. Si tratta di quattro volte la sua partecipazione più grande… Banca d’America (NYSE:BAC) al 10,9%.

Il primo motivo per cui ha venduto parte delle sue azioni Apple è stato quello di ottenere più contanti. Con i tassi di interesse ancora alti e le azioni sopravvalutate – Apple viene scambiata a 28 volte gli utili rispetto a un multiplo compreso tra 12 e 20 volte gli utili quando Berkshire ha acquisito la maggior parte delle sue azioni AAPL – gli interessi che guadagna sulla sua liquidità di 189 miliardi di dollari sono un vero incentivo a bloccare in alcuni guadagni sulle sue azioni Apple.

Chi lo sa? Potrebbe comprarne altri se dovesse diminuire in futuro. Tuttavia, gli azionisti di Berkshire dovrebbero essere contenti che abbia ridotto il peso sovrappeso che Apple ha sugli asset dell’intera azienda.

Diversificare quando hai una grande squadra non è una brutta cosa.

Buffett avrà un grilletto più veloce

Warren Buffett faccia arte stile modello isolato design warren buffet sfondo biancoWarren Buffett faccia arte stile modello isolato design warren buffet sfondo bianco

Quanti anni ci sono voluti perché l’azienda saltasse giù dal Wells Fargo (NYSE:WFC) dopo che è diventato palesemente chiaro che il modello di business della banca era fallito e che solo ora sta superando gli scandali che hanno afflitto l’azienda.

Nel mese di febbraio, l’Ufficio del controllore della valuta (OCC) ha revocato l’ordinanza di consenso, attuata per la prima volta nel settembre 2016, che costringeva la società a ripulire le proprie pratiche di vendita.

“La conferma da parte dell’OCC che abbiamo effettivamente implementato ciò che era richiesto è il risultato del duro lavoro di tanti nostri dipendenti e vorrei ringraziare tutti coloro che in Wells Fargo sono coinvolti per la loro dedizione alla trasformazione del modo in cui operiamo” Lo ha affermato il CEO Peter Scharf in una dichiarazione preparata.

Berkshire ha venduto le ultime azioni della WFC nel primo trimestre del 2022, sei anni dopo l’entrata in vigore dell’ordine di consenso dell’OCC. È molto tempo per stare al fianco di un’azienda.

In caso di Paramount globale (NASDAQ:PARÀ), non aveva tanta pazienza. All’assemblea annuale ha dichiarato che solo lui ha deciso di vendere la sua intera partecipazione nell’azienda in difficoltà, cristallizzando una significativa perdita di capitale per l’azienda.

Da un lato, non è mai bene subire una perdita. D’altro canto, ha significativi guadagni non realizzati sul suo portafoglio azionario – 232,1 miliardi di dollari alla fine di marzo – per compensare questi guadagni.

Non sappiamo se Buffett fosse dietro l’acquisto, ma non ha avuto problemi ad assumersi la responsabilità della vendita. Questo è quello che vuoi in un gestore degli investimenti. La capacità di andare avanti quando hai commesso un errore.

Alla data di pubblicazione, Will Ashworth non deteneva (né direttamente né indirettamente) alcuna posizione nei titoli menzionati nel presente articolo. Le opinioni espresse in questo articolo sono quelle di chi scrive, fatte salve le InvestorPlace.com Linee guida per la pubblicazione.

Will Ashworth scrive di investimenti a tempo pieno dal 2008. Le pubblicazioni in cui è apparso includono InvestorPlace, The Motley Fool Canada, Investopedia, Kiplinger e molte altre sia negli Stati Uniti che in Canada. Gli piace particolarmente creare portafogli modello che resistano alla prova del tempo. Vive a Halifax, in Nuova Scozia.

-

PREV Benoit D. ha scritto 8 giorni di letture di 2 messaggi e messaggi scritti dai bambini dello stesso tipo.
NEXT inizia il processo contro Éric Guénette