Dall’inizio dell’anno si sono registrati a Mauritius diversi decessi causati da dengue e leptospirosi

Dall’inizio dell’anno si sono registrati a Mauritius diversi decessi causati da dengue e leptospirosi
Dall’inizio dell’anno si sono registrati a Mauritius diversi decessi causati da dengue e leptospirosi
-

Come Mayotte e Reunion, Mauritius è vittima di casi di dengue e leptospirosi. Dall’inizio dell’anno si sono registrati diversi decessi.

Il colera non è l’unica epidemia nell’Oceano Indiano. Come Mayotte e Reunion, Mauritius deve affrontare la dengue e la leptospirosi. Le autorità hanno segnalato tre decessi legati alla leptospirosi dall’inizio dell’anno. Secondo il Ministro della Sanità i pazienti soffrivano tutti di comorbilità. In cinque mesi sono stati registrati 28 casi, rispetto ai 40 dell’anno scorso. Questa malattia viene trasmessa dalle feci e dall’urina dei ratti che contaminano l’acqua stagnante e il suolo. Con le piogge delle ultime settimane i roditori hanno proliferato. È previsto un rafforzamento delle operazioni di lotta contro i roditori, così come le ispezioni nelle imprese alimentari.

Anche l’epidemia di dengue ha subito un’accelerazione a causa del maltempo, in una settimana sono stati registrati 431 nuovi casi. Mauritius ha 477 casi attivi, la maggior parte dei quali sono monitorati a domicilio da équipe sanitarie. Da dicembre sono stati registrati quasi 6.000 casi di dengue e otto decessi. Il Ministero della Salute punta sulla prevenzione, ricordando l’importanza di lottare contro gli sprechi ed eliminare ogni oggetto che possa accumulare acqua stagnante.

-

PREV Il Brasile “non è preparato” a un simile disastro, riconosce Lula
NEXT “Oltre i 3 euro i prodotti si vendono di meno”: la carne, il tessile, la bellezza, quello che i francesi consumano meno