I pronto soccorso sovraffollati di Saskatoon hanno bisogno di cure urgenti, dicono gli infermieri

I pronto soccorso sovraffollati di Saskatoon hanno bisogno di cure urgenti, dicono gli infermieri
I pronto soccorso sovraffollati di Saskatoon hanno bisogno di cure urgenti, dicono gli infermieri
-

Gli infermieri del Royal University Hospital di Saskatoon avvertono ancora una volta il pubblico del pericoloso sovraffollamento all’interno di uno degli ospedali più trafficati del Saskatchewan.

“Gli infermieri registrati ci stanno contattando perché semplicemente non si sentono ascoltati”, ha detto il primo vicepresidente della Saskatchewan Union of Nurses, Denise Dick.

“Non vengono ascoltati con questo problema continuo di troppi pazienti nei reparti di emergenza, troppi pazienti sulle barelle.”

Martedì un’e-mail inviata da un’infermiera del pronto soccorso descriveva dettagliatamente la situazione che il personale stava affrontando.

All’inizio del turno, c’erano 40 pazienti bloccati al pronto soccorso in attesa di un letto altrove nel sistema, di cui 21 pazienti in cura nel corridoio. Man mano che sempre più persone entravano in ospedale, nessun paziente veniva inviato ad altre unità.

“Quindici di questi pazienti sono in barella nei corridoi”, si legge nell’e-mail.

“Alcuni di loro sono direttamente di fronte alla stazione di cura, senza alcuna privacy.”

La nota afferma che i paramedici arrivati ​​all’ospedale non sono stati in grado di scaricare i pazienti e sono stati costretti ad aspettare con i pazienti nel corridoio invece di rispondere alle emergenze a Saskatoon e nelle comunità circostanti.

“Semplicemente non vengono ascoltati e non viene fatto nulla per affrontare questo problema”, ha detto Dick. Presumibilmente c’è un piano. Ebbene, quel piano non ha fatto nulla. Non ha fatto alcuna differenza.”

Il personale ospedaliero e i pazienti di Saskatoon hanno lanciato per la prima volta l’allarme per problemi di capacità alla fine del 2023. I rapporti dell’epoca rivelavano che il St. Paul’s Hospital non aveva superato le ispezioni dei vigili del fuoco a causa dei letti dei pazienti che ricoprivano i corridoi e ostruivano le uscite di emergenza.

Alcuni giorni dopo, la provincia ha presentato il Piano d’azione per la pressione sulla capacità di Saskatoon per affrontare queste preoccupazioni. Dick afferma che gli infermieri che lavorano alla RUH hanno notato poche differenze, nonostante i migliori sforzi della Saskatchewan Health Authority (SHA).

“Se solo avessero l’opportunità non solo di essere ascoltati ma di essere effettivamente ascoltati”, ha detto Dick riguardo alle preoccupazioni dei suoi membri.

Il 21 marzo, il giorno successivo alla presentazione del bilancio provinciale in sede legislativa, la SHA ha annunciato più di 156 ulteriori dipendenti equivalenti a tempo pieno (FTE) a Saskatoon e Regina, comprese più di 60 posizioni infermieristiche aggiuntive.

A marzo, la SHA ha affermato che sono state reclutate e assunte altre 140 posizioni a tempo pieno, tra cui 55 infermieri.

“Vediamo crescenti richieste quando si tratta di servizi medici e sanitari nella nostra provincia e vogliamo assicurarci di poterli supportare nel miglior modo possibile”, ha dichiarato martedì il ministro della Sanità Everett Hindley in un annuncio separato.

Dick ha detto che gli infermieri vorrebbero che altre aree dell’ospedale si assumessero le responsabilità del pronto soccorso per evitare lunghi tempi di attesa piuttosto che dozzine di persone destinate ad altre aree dell’ospedale che occupano spazio cruciale.

“Almeno se sono da qualche parte dove sanno che qualcuno si prenderà cura di loro, magari non così velocemente come vorrebbero, semplicemente perché anche quelle aree sono sovraccariche. Ma almeno sono fuori da quel pronto soccorso, “disse Dick.

Ha anche ripetuto gli appelli alla provincia affinché formi una task force infermieristica per avere conversazioni significative con le persone che lavorano nei pronto soccorso.

“Di volta in volta viene semplicemente ignorato”, ha detto Dick. “Non stiamo ricevendo quella risposta.”

La provincia sta progettando di costruire una nuova clinica di pronto soccorso aperta 24 ore su 24 a Saskatoon nel sito dell’ex Pleasant Hill Community School, a pochi isolati dal St. Paul’s Hospital, per allentare ulteriormente la pressione del pronto soccorso nei prossimi anni.


-Con file di David Prisciak

-

PREV Nuoto: Grousset in gran forma, primo scontro nei 100 dorso femminili, Kirpichnikova si ripete… Cosa ricordare della seconda giornata del Mare Nostrum
NEXT Risarcito per essere stato costretto a confessare l’omicidio di suo padre… che non era morto