Leon Draisaitl a San Jose: uno scenario discusso da oltre un anno

Leon Draisaitl a San Jose: uno scenario discusso da oltre un anno
Leon Draisaitl a San Jose: uno scenario discusso da oltre un anno
-
Come forse saprai, Leon Draisaitl è un eccellente giocatore di hockey. O almeno così dice la voce.

Scherzi a parte, è chiaro fin dall’inizio dei playoff quanto sia dominante. È senza dubbio il miglior giocatore della serie, anche se nelle ultime partite ha giocato per infortunio.

Ieri ha raccolto due punti, portando il suo totale a 20 in nove partite. È lui a guidare la NHL in questo momento.

Il problema? Gli Oilers, che hanno superato il secondo turno solo una volta sotto la guida di Connor McDavid e Leon Draisaitl, rischiano di perdere presto uno dei due giocatori.

E non sto parlando di McJesus qui. È ancora presto, ma da quello che sappiamo nessuno sembra vederlo lasciare l’Alberta.

Leon Draisaitl, infatti, potrebbe, secondo alcune indiscrezioni, voler fare quello che Evgeni Malkin si è sempre rifiutato di fare: voler essere il primo centro di una squadra giocando altrove.

In sostanza, è stato l’insider di Edmonton Georges Laraque a riferire che il giocatore avrebbe voluto giocare con i Boston Bruins. Lo ha aggiunto anche in riferimento al tedesco.

Il ragazzo vuole essere il primo centro di una squadra […] Il destino della squadra quest’anno determinerà cosa accadrà con lui. – Georges Laraque

Laraque lo ha detto il 30 aprile, quando gli Oilers erano ancora al primo turno. Battere i Canucks al secondo turno sarebbe sufficiente per fargli venire voglia di restare in città?

Perché sì, tra poco più di 13 mesi, se Draisaitl non avrà firmato un nuovo contratto, sarà libero come un uccello. Ha diritto a firmare una proroga del contratto già dal 1 luglio 2024.

Se gli Oilers ritengono che Draisaitl voglia uscire, lo scambieranno? Potrebbero.

E a questo proposito, se cambia squadra, sembra che gli… Sharks saranno uno da tenere d’occhio. Greg Wyshynski (ESPN) ha riferito nello show di Jeff Marek che si parla molto nel settore degli Sharks e dei Draisaitl. E Marek non ha smentito, precisando che la discussione va avanti da più di un anno.

Il motivo numero 1 dietro tutto questo? Sembra che anche il proprietario degli Sharks sia tedesco. Capisco che per lui sia bello, ma firmare lì solo per quello?

Ovviamente, non c’è alcuna possibilità che gli Sharks lo inseguano quest’estate. Dopotutto, il club non ha bisogno di lui in questo momento, e penso che le discussioni inizierebbero con la prima scelta assoluta degli Oilers. San Jose non può scambiare Macklin Celebrini, siamo d’accordo.

Se lo farà, probabilmente sarà nel 2025, da free agent. Naturalmente, a quel punto, potrebbe aver firmato a lungo termine, a Edmonton o altrove… alla Pierre-Luc Dubois, ovviamente.

Ovviamente Draisaitl sarebbe il primo centro degli Sharks, sarebbe ben pagato… ma se il motivo della sua potenziale partenza dagli Oilers è che non gli piacciono le possibilità di vincere a Edmonton, diciamo che ne prenderebbe 15 fa un passo indietro al San Jose, che ai miei occhi è il club più lontano dalla Coppa del 2024.

Il club potrebbe avere Will Smith e avere la prima scelta del 2024, ma alla fine, gli Sharks hanno ancora grandi impegni finanziari a breve termine e grossi buchi nell’organigramma dell’hockey.

Se va a San Jose con un contratto a lungo termine, è chiaramente per i soldi, siamo tutti d’accordo?

A grappoli

– Ne parlavo ieri: è possibile.

-Interessante.

-Chiaramente.

– Vuole andare.

– Chi sarà il portiere della partita n.5?

-

PREV Wall Street in rialzo dopo che i dati sulle richieste di sussidi di disoccupazione aumentano le scommesse sul calo dei tassi di interesse.
NEXT Atalanta Bergamo – OM: segui in diretta il prepartita!