Primo calo dei decessi per overdose in 6 anni, secondo i dati preliminari provenienti dagli Stati Uniti

Primo calo dei decessi per overdose in 6 anni, secondo i dati preliminari provenienti dagli Stati Uniti
Primo calo dei decessi per overdose in 6 anni, secondo i dati preliminari provenienti dagli Stati Uniti
-

Il numero di decessi per overdose è diminuito del 3% nel 2023 rispetto all’anno precedente, a 107.543, secondo i dati preliminari dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) pubblicati mercoledì.

Stati come Nebraska, Kansas, Indiana e Maine hanno registrato un calo del 15% o più in questi decessi, principalmente dovuti a oppioidi, mentre Alaska, Washington e Oregon hanno riportato aumenti notevoli di almeno il 27% rispetto al 2022, secondo i dati.

PERCHÉ È IMPORTANTE

Questo è il primo calo annuale dei decessi dal 2018, secondo il CDC, poiché l’amministrazione del presidente Joe Biden spinge per misure per combattere la dipendenza dalla droga e le overdose.

Il fentanil è la principale causa di morte per overdose negli Stati Uniti, i quali sostengono che la Cina sia la principale fonte dei precursori chimici sintetizzati in fentanil dai cartelli della droga in Messico.

CONTESTO

Il numero di decessi per overdose negli Stati Uniti ha superato per la prima volta la soglia dei 100.000 nel 2021, quando la pandemia di COVID ha portato a un maggiore isolamento dei tossicodipendenti e all’interruzione delle cure mediche di emergenza.

Secondo i dati del governo, la maggiore disponibilità di farmaci mortali come il fentanil e potenti versioni sintetiche ha peggiorato ulteriormente la situazione.

IN NUMERI

I nuovi dati mostrano che i decessi correlati agli oppioidi sono diminuiti da 84.181 nel 2022 a 81.083 nel 2023.

I decessi legati agli oppioidi sintetici, principalmente al fentanil, sono diminuiti nel 2023 rispetto al 2022, come mostrano i dati.

I decessi stimati legati alla cocaina sono aumentati da 28.441 a 29.918 nel 2023, mentre quelli legati agli psicostimolanti, inclusa la metanfetamina, sono aumentati lo scorso anno a 36.251 da 35.550 nel 2022, dati del CDC.

CITAZIONI CHIAVE

“I dati mostrano che abbiamo perso più di 100.000 persone l’anno scorso, il che significa che famiglie e amici continuano a perdere i propri cari per overdose in cifre sconcertanti”, ha affermato la dottoressa Deb Houry, responsabile medico del CDC, in una nota.

“I progressi compiuti negli ultimi 12 mesi dovrebbero incoraggiarci a raddoppiare i nostri sforzi, sapendo che le nostre strategie stanno facendo la differenza”, ha aggiunto Houry.

-

PREV Estensione dell’esperimento di redazione e firma dei certificati di morte da parte degli infermieri (IDE) nei Paesi della Loira
NEXT Calcio – Ligue 2. Possibile proseguimento, Thomas Callens titolare, Lucas Buades assente…: cosa sapere prima di Rodez